Renzi porta l’Unione Europea in Iraq, i nostri confini sono lì

Pubblicato il 19 agosto 2014 da redazione

FORTE DEI MARMI (LUCCA). – Nel giorno in cui i ministri degli Esteri e della Difesa Federica Mogherini e Roberta Pinotti chiederanno al Parlamento il via libera per l’invio di armi ai curdi, il premier Matteo Renzi vola domani in Iraq per una missione lampo ma altamente delicata a causa degli scontri del Paese e per gli occhi del mondo puntanti sull’ennesimo conflitto che, secondo il grido d’allarme del Papa, alimenta “la terza guerra mondiale”. Renzi chiude i tre giorni di vacanza con la famiglia a Forte dei Marmi, ignorando le accuse di Grillo sui costi elevati dell’albergo. E si prepara da domani a tornare in campo sia sul fronte interno che estero. La visita a Bagdad e Ebril sarà in qualità di presidente dei turno del semestre europeo oltre che di premier italiano. E della nuova crisi irachena il premier ha fatto il punto anche con l’amministrazione americana attraverso l’ultima conversazione telefonica avuta con Barack Obama. L’Italia ha deciso davanti alla violenza scatenata dagli jihadisti dell’Isi di fare la sua parte ma ancora di più uno degli obiettivi della presidenza italiana in Ue è far sì che l’Europa parli con una voce sola anche in politica estera. “L’Europa – è la convinzione di Renzi – non è solo Maastricht e spread, i nostri aiuti umanitari sono lì, sempre più i confini dell’Europa (la Libia, l’Ucraina, il Mediterraneo, il Medio Oriente e l’Iraq) sono questione centrale per l’Europa”. Domani a Bagdad il presidente del Consiglio avrà un incontro bilaterale con il presidente iracheno Fuad Masuum, con il premier incaricato di formare il nuovo governo Haidar Al Abadi e con il premier uscente Nuri Al Malisi. Ad Ebil Renzi dovrebbe incontrare il presidente del governo regionale del Kurdistan iracheno Masud Barzari e visitare un campo profughi. Già in serata, anche per il divieto di sorvolo sull’Iraq dopo le 23, Renzi tornerà a Roma. E da giovedì vuole chiudere il trittico di riforme giustizia civile-Sblocca Italia e scuola in programma per il Consiglio dei ministri del 29. “L’unico piano non segreto del Governo”, replica stizzito su Twitter Renzi davanti alle ricostruzioni giornalistiche su piani più o meno segreti. Giovedì, a quanto si apprende, il premier ha già convocato i ministri interessati a Palazzo Chigi. Rendere civile una giustizia che “oggi non lo è”, velocizzare infrastrutture e permessi con lo Sblocca Italia, movimentando 40 miliardi di euro già stanziati e disegnare “l’Italia del futuro” con le linee guida sulla scuola da aprire poi alla consultazione pubblica. Piaccia o no, Renzi tira dritto sulla sua strada ignorando polemiche e malumori delle opposizioni. E a dimostrare che le urgenze non possono aspettare i tempi della politica, domani sarà in Iraq proprio mentre il Parlamento decide la linea dell’Italia sull’invio di armi. (Dell’inviata Cristina Ferrulli/ANSA)

Ultima ora

16:09Zimbabwe: Sudafrica vieta espatrio a moglie Mugabe

(ANSA) - JOHANNESBURG, 17 AGO - Le autorità sudafricane hanno vietato alla moglie del presidente dello Zimbabwe, Grace Mugabe, di lasciare il Paese. La signora Mugabe è stata accusata di aggressione da una donna che soggiornava nel suo stesso hotel a Johannesburg. Grace Mugabe, già apparsa davanti al giudice dopo essersi consegnata alla polizia, aveva chiesto l'immunità diplomatica.

16:08Trump, assurda la rimozione di statue dei confederati

(ANSA) - NEW YORK, 17 AGO - "Assurdo": così Donald Trump in un nuovo tweet commenta la rimozione delle statue di alcuni dei personaggi della guerra civile americana. "Triste vedere la storia e la cultura del nostro Paese fatta a pezzi con la rimozione delle nostre bellissime statue e monumenti. Non potete cambiare la storia - aggiunge Trump - ma potete imparare da essa. Robert Lee, Stonewall Jackson, chi sarà il prossimo, Washington o Jefferson? Così assurdo...".

16:01Ucraina: distrutte tutte le statue di Lenin, erano 1320

(ANSA) - MOSCA, 17 AGO - L'Ucraina ha vinto la sua personale battaglia contro Lenin. Nell'anno che marca il centesimo anniversario della rivoluzione d'Ottobre, infatti, il direttore dell'Istituto per la Memoria Nazionale, Vladimir Vyatrovich, ha detto che nel territorio controllato da Kiev sono state distrutte "tutte le statue" erette in epoca comunista in onore del leader della rivoluzione. In totale i monumenti distrutti sono 1320. Lo riporta RBK.

15:56Calcio: Barcellona, Luis Suarez fuori 4-5 settimane

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - Piove sul bagnato in casa Barcellona. Dopo l'addio doloroso di Neymar e la bruciante sconfitta in Supercoppa, condita dal doppio ko in due partite contro gli acerrimi nemici del Real Madrid, adesso ci si mette anche l'infermeria, con Luis Suarez che dovrà restare fermo per 4-5 settimane. Colpa di un infortunio al ginocchio destro (contusione con rottura parziale della capsula posteriore, recita il bollettino medico riportato dai media spagnoli) rimediato ieri sera nel corso del ritorno di Supercoppa spagnola contro il Real. Oltre alle partite di Liga e all'esordio Champions, l'attaccante uruguaiano salterà anche le partite di qualificazioni Mondiali con Argentina (31 agosto) e Paraguay (5 settembre).

15:43Pallavolo: azzurri, ultimi test in Olanda

(ANSA) - FIUMICINO, 17 AGO - Ultimi due test match domani e dopodomani in Olanda per la nazionale maschile di pallavolo prima degli Europei in programma in Polonia dal 24 agosto al 3 settembre. Dopo qualche giorno di riposo a cavallo di Ferragosto, la squadra di Gianlorenzo Blengini, radunatasi ieri sera presso il Centro di Preparazione Olimpica Giulio Onesti di Roma, è diretta ad Amsterdam. Dopo le due amichevoli con l'Olanda, la nazionale sarà quindi di ritorno domenica a Roma per poi ripartire martedì 22 agosto per la Polonia. I convocati: Matteo Piano, Fabio Ricci, Simone Buti, Daniele Mazzone, Luca Vettori, Giulio Sabbi, Iacopo Botto, Luigi Randazzo, Oleg Antonov, Filippo Lanza, Simone Giannelli, Luca Spirito, Fabio Balaso, Massimo Colaci e Nicola Pesaresi.

15:39Calcio: Dortmund, Barcellona non si è avvicinato a Dembelè

(ANSA) - ROMA, 17 AGO - "Il Barcellona non si è avvicinato di un millimetro alla firma di Dembelé". Hans-Joachim Watzke, direttore sortivo del Borussia Dortmund, ha decisamente negato che il club tedesco sia vicino a raggiungere un accordo con il Barcellona per il trasferimento dell'attaccante francese Ousmane Dembelé. Il dirigente ha così smentito, in una dichiarazione al giornale sportivo Kicker, quanto aveva affermato il ds del club catalano, Pep Seguro, che aveva dato per molto vicina la conclusione della trattativa.

15:34Guardia costiera soccorre marittimo con problemi salute

(ANSA) - CROTONE, 17 AGO - Il primo ufficiale di coperta di un mercantile in transito al largo di Crotone è stato soccorso da una motovedetta della Guardia costiera dopo che dalla nave era stato chiesto lo sbarco d'urgenza per motivi di salute. Attivata la procedura di evacuazione medica con l'ausilio del Cirm, il Centro Internazionale Radio Marittimo di Roma, l'uomo è stato trasbordato poco dopo sulla motovedetta Sar della Capitaneria di porto e condotto nello scalo di Crotone dove lo aspettavano i medici del 118. Nonostante le sue condizioni non destassero particolari preoccupazioni, è stato portato in ospedale per accertamenti. Subito dopo la motovedetta è stata impegnata in un'altra operazione di soccorso. Una barca a vela con cinque persone a bordo, tra cui una donna e due adolescenti, si è incagliata alla foce del fiume Neto. I militari hanno verificato le condizioni di salute delle persone e dopo avere trasbordato sul proprio mezzo la donna ed i ragazzi, hanno provveduto anche a disincagliare la barca. (ANSA).

Archivio Ultima ora