Dilaga anche in Italia la secchiata gelata per la Sla

NEW YORK. – Dilaga anche in Italia la sfida del secchio d’acqua ghiacciata (Ice Bucket Challenge) per aiutare la ricerca per sconfiggere la sclerosi laterale amiotrofica (Sla). Oggi ha accettato la sfida anche Matteo Renzi che ha “promesso” di sottoporsi alla ormai famosa secchiata probabilmente a Forte dei Marmi dove si trova per una breve vacanza con la famiglia. Il premier ha raccolto la “nomination” fatta da Fiorello che ieri a sua volta ha subito la secchiata a scopo benefico. Infatti l’iniziativa benefica ha trovato la sua forza propulsiva proprio nella catena che si crea tra vip e politici in un continuo passaggio del testimone (o meglio, del secchio) per promuovere la raccolta di fondi. C’è quindi attesa per sapere quale sarà il nome che indicherà il presidente del Consiglio. Intanto l’Ice Bucket Challenge dilaga anche tra i calciatori: oggi è stato il turno di Gianluigi Buffon. Il portiere bianconero ha raccolto la sfida lanciatagli dal collega della Roma, Morgan De Sanctis, e l’ha rilanciata a Massimo Mauro e al portiere del Chelsea e della Nazionale Ceca, Petr Cech. Non ha invece potuto compiere l’ultimo atto di beneficenza Corey Griffin, il co-fondatore della Ice Bucket Challenge pro Sla, morto annegato a soli 29 anni. Una tragedia inaspettata avvenuta pochi istanti dopo che Corey aveva “incassato” un’ennesima vittoria nella gara di beneficenza. Secondo un portavoce della polizia, erano le due del mattino, le otto in Italia, quando il giovane era appena uscito da una raccolta fondi a Nantucket, famosa località turistica in Massachusetts. Prima di andare a dormire ha deciso di fare un tuffo in mare ed e’ salito sul tetto dello Straight Wharf, un edificio a due piani nel porto di Nantucket. “E’ risalito in superficie – scrive il Boston Globe – poi è annegato, non è più riemerso”. Griffin aveva deciso di promuovere l’Ice Bucket Challenge pro Sla nel 2012 per aiutare un amico a cui era stata diagnosticata la malattia. In poco tempo, grazie anche alla rete, l’evento é diventato virale. Quest’anno e’ stata raccolta la cifra record di 42 milioni di dollari in donazioni. Una cifra record considerando che lo scorso anno nello stesso periodo (29 luglio-21 agosto) erano stati raccolti “solo” 2,1 milioni di dollari. (di Gina Di Meo/ANSA)

Condividi: