Torna la serie A: subito la Juve e poi la Roma

ROMA. – Sono trascorsi poco più di due mesi dal tracollo dell’Italia a Brasile 2014 e domani si riparte con la corsa per lo scudetto. Molto è cambiato dal flop mondiale: un nuovo presidente federale, Carlo Tavecchio, un nuovo commissario tecnico, Antonio Conte. Tra gli arbitri, la vera novità è la bomboletta spray per la distanza delle barriere. Quel che non cambia è il palcoscenico delle pretendenti, ma in questo caso e’ solo la previsione del calcio d’agosto. Si ricomincia con la sfida incrociata tra Juventus e Roma che già domani scendono in campo: i campioni d’Italia in casa del Chievo, i giallorossi ospitano la Fiorentina. E sono proprio loro, Juve e Roma le grandi favorite della stagione che va a cominciare. I bianconeri, dopo aver vinto tre scudetti di fila sotto la guida di Antonio Conte si propongono l’ambizioso obiettivo di centrare il poker. In panchina però c’è un nuovo allenatore, Massimiliano Allegri, chiamato in corsa dopo la rottura con Conte (scelto poi da Tavecchio come nuovo ct). La Roma, dopo l’exploit dello scorso anno punta a ripetersi con un obiettivo ben preciso, fare bene anche in Champions league. L’urna di Montecarlo non è stata benevola con Totti e compagni, capitati nel girone di Bayern, Manchester City Cska Mosca. Il campionato si presenta come uno dei più equilibrati degli ultimi anni. Il Napoli, dopo il disastro Champions oggi ha conosciuto i suoi avversari di Europa League, domenica in casa del Genoa vuole ripartire col piede giusto. Il Milan in cerca di riscatto ha ricevuto oggi di nuovo la visita di Berlusconi, e domenica riceverà quella della Lazio. L’Inter di Mazzarri parte con l’ambizione di migliorare il quinto posto della scorsa stagione, e il primo test e’ contro il Torino che ha appena ritrovato l’Europa. Occhi sulla Fiorentina: Della Valle ha oggi che assicurato che Cuadrado non si muove, resta l’incognita delle condizioni di Giuseppe Rossi. Domani l’esame Olimpico con la Roma. E che il campionato abbia inizio.

Condividi: