Mix pil-deflazione, l’Italia sul filo del rasoio del 3%

Pubblicato il 30 agosto 2014 da redazione

ROMA. – L’impegno e’ chiaro. L’Italia – ha assicurato il premier Matteo Renzi – non supererà la soglia del 3% del deficit. ”Flessibilità all’interno delle regole che già ci sono”, ha ribadito il premier Matteo Renzi. Ma la gragnola di dati che è piovuta ieri dall’Istat certo accende qualche allarme sui conti pubblici. L’Italia, che le ultime previsioni del governo indicano ancora con un Pil 2014 in crescita dello 0,8% e un deficit in discesa al 2,6%, potrebbe nuovamente trovarsi a ballare sul filo del rasoio, proprio sopra la soglia del 3%. Di certo sui conti del 2014 non ci sono manovre all’orizzonte. La correzione – almeno di 0,3 punti di Pil secondo il vecchio Def, 4,5 miliardi in soldoni – dovrà invece arrivare per il 2015. E a questa si dovrà aggiungere anche l’impegno del governo per rifinanziare il bonus di 80 euro. Solo per quest’ultima posta servono circa 10 miliardi di euro. Le risorse – per un ammontare che sfiorerebbe i 15 miliardi – dovrebbero arrivare dalla Spending Review della spesa pubblica, tra cui anche la stretta sulle società partecipate degli enti locali che non è stata inserita nel decreto Sblocca Italia ma che verrà varata con la Legge di Stabilità. Il quadro macro economico di riferimento, sul quale il governo fa le stime, e’ però in grande movimento. Una fotografia che congelerà le previsioni sarà scattata dal governo solo il primo di ottobre, quando saranno rese note le nuove stime sul Pil, quelle contenenti anche il valore di alcune attività criminali che – a detta della Cgia di Mestre – ammonterebbero a 170 miliardi di euro. Al momento, a bocce ferme, l’economia italiana viaggia quest’anno attorno allo zero. La crescita acquisita (quella cioè che si raggiungerebbe se il terzo e il quarto trimestre non registrano cambiamenti) è addirittura di -0,3%. Prevedendo una riduzione di 0,8 punti percentuali di Pil e attestando il Paese su un 2014 di ‘stagnazione’, il deficit potrebbe salire di 0,4 punti e raggiungere il 3%. Difficile però stimare il reale impatto che l’attuale congiuntura avrà sul deficit. Proprio perche’ ci sono due variabili matematiche, che possono pesare sui conti. Che potrebbero compensarsi l’una con l’altra. La prima e’ la revisione del Pil che potrebbe dare uno spazio di manovra, aumentando il valore del prodotto interno lordo. L’altra invece e’ la deflazione, il calo annuale dei prezzi: il Pil che viene preso a riferimento per il calcolo del rapporto con il debito e con il deficit è infatti quello reale, depurato cioè dell’andamento dei prezzi che in questo caso, essendo negativo, tenderà a ridurlo. Alle variabili tecniche vanno comunque aggiunte quelle politiche. Che si giocano in sede europea. Se è vero che l’Italia e’ alla ricerca della sola flessibilità possibile dentro le regole, è anche vero che scomputare gli investimenti produttivi – con una ‘golden rule’ – avrebbe l’effetto di allentare il cappio del pareggio di bilancio, che l’Italia si è impegnata a realizzare nel 2015 e che invece – per la necessità di dare un po’ di slancio ad una ripresa che al momento non si vede – vorrebbe spostare un po’ più avanti.

Ultima ora

21:30Calcio: Clericus Cup, niente 4/i,eliminata Chape pontificia

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - E' domenica di passione quella trascorsa alla Clericus Cup, dove ci sono stati i verdetti nel girone C e D. Le titolate Mater Ecclesiae e Redemptoris Mater attendevano insieme alla sorpresa Collegio Pio Brasiliano l'altra qualificata ai quarti di finale in maggio. Il pass tra le migliori 8 va al Pio Latinamericano, che con una rete del polacco Malczewski supera la mista formata dai Missionari devoti al beato Giuseppe Allamano e dai seminaristi del Collegio Santa Monica. Questi ultimi a fine partita erano inconsolabili, visto che si sono visti annullare 4 gol, tutti per fuorigioco a loro dire inesistenti. Ricca di significato la prima vittoria del Chape Cusmano Belga, sul Vaticano Anselmiano, squadre entrambe eliminate, ma battagliere. Dopo essere passata in svantaggio, la Chape pontificia reagisce e ribalta il risultato con 2 gol del congolese Mutombo e uno di Fukimuasi. Felice padre Adenis, anima del Collegio: "Una bella vittoria per chiudere al meglio il torneo e onorare il ricordo dei caduti della Chape".

21:18Coni: Malagò, è difficile dare sufficienza alla Raggi

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - "E' una ferita che brucia ancora. Non mi aspettavo dalla Raggi che non ci fosse neanche la possibilità di interloquire e di spiegare il progetto". Così il presidente del Coni Giovanni Malagò, nel corso del 'Faccia a faccia' su La7, risponde a una domanda sulla candidatura sfumata di Roma per l'Olimpiade del 2024. Era un affare a rischio? "No - risponde Malago' -, sono cambiate le regole del gioco. Si trattava di fare opere temporanee e utilizzare gli impianti che c'erano. Per la prima volta il Cio donava un miliardo e 700 milioni di dollari a chi avrebbe vinto la competizione". Quindi Malagò che voto dà alla sindaca Virginia Raggi per quanto fatto finora? "La sufficienza è difficile dargliela", risponde il presidente del Coni, secondo il quale un primo cittadino di Roma "deve essere un tecnico, fuori dai partiti politici e senza cambiali da pagare". Il discorso va poi sul ministro dello Sport Luca Lotti: "gli dico grazie, è una persona attenta e sensibile alle istanze del nostro mondo. Se doveva dimettersi?No".

20:59Pallavolo: playoff Superlega, risultati semifinali scudetto

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Risultati delle partite di gara-2 delle semifinali scudetto della Superlega di pallavolo: Azimut Modena - Lube Civitanova 3-1 (21-25, 27-25, 25-16, 34-32) Sir Conad Perugia - Diatec Trentino 3-1 (30-28, 20-25, 25-19, 25-22) (giocata ieri) In entrambi i casi la situazione nella serie è di 1-1. I match di gara-3 (Lube-Azimut e Diatec-Sir Conad) sono in programma il 9 aprile.

20:17Pestato da gruppo di giovani, 20enne in fin di vita

(ANSA) - ROMA, 26 MAR - Lotta tra la vita e la morte un ragazzo ventenne di Alatri, nel Frusinate, massacrato di botte da un gruppo di giovani nella notte tra venerdì e sabato scorsi. Lo si apprende da fonti sanitarie. Trasportato in gravissime condizioni al Policlinico Umberto I di Roma è ricoverato in terapia intensiva.

20:05Basket: su parquet Trieste spunta anello, “vuoi sposarmi?”

(ANSA) - TRIESTE, 26 MAR - L'anello con il brillante spunta alla fine della partita nella quale l'Alma Trieste ha battuto la prima in classifica della A2 di basket, la Virtus Bologna: il play-guardia Andrea Pecile lascia i compagni che stanno festeggiando la vittoria al centro del parquet e va verso la tribuna laterale. Sfila una scatolina che la mamma ha custodito in tribuna per tutta la partita e chiama la sua ragazza: l'ex giocatrice di basket e ora modella Giulia Fragiacomo si avvicina alle transenne e lui, porgendole l'astuccio, le chiede "Vuoi sposarmi?". Scoppiano le lacrime e gli applausi dei tifosi, il bacio di Giulia e il salto in braccio al play-guardia, ancora bagnato di sudore. E' la storia di amore nato sui parquet triestini (sia Giulia, sia Andrea sono triestini) e ufficializzata su un parquet di basket. "Ho coronato una giornata perfetta", è l'unico commento di Andrea al quale Giulia aggiunge, quasi lapidaria: "Era proprio così il sogno della mia vita. E' completamente pazzo ma questo lo sapevo già".

19:54Migranti: sindaco Ventimiglia, ‘chi vuol aiutare ha canali’

(ANSA) - VENTIMIGLIA (IMPERIA), 26 MAR - "Chi vuole aiutare ha i canali per farlo". Lo scrive sulla sua pagina Fb il sindaco di Ventimiglia, Enrico Ioculano (Pd), criticato, anche dal vescovo, dopo che a causa di una sua ordinanza, tre francesi sono stati denunciati per aver dato cibo ai migranti senza autorizzazione. "La mia amministrazione si è sempre battuta per l'accoglienza, per il superamento dei confini e perché si costituissero dei corridoi umanitari europei affinché non si muoia sulle nostre autostrade o ferrovie. Siamo l'unica amministrazione che ha preteso che il campo gestito dalla Croce Rossa fosse aperto a chiunque senza bisogno di identificazione. Siamo stati gli unici a pretendere che le associazioni di volontariato partecipassero alla vita del campo". "Mai - scrive Ioculano - si è negato cibo a qualcuno". Il sindaco ricorda che la sua amministrazione "ha preteso un servizio di affiancamento giuridico per il riconoscimento dei diritti degli ospiti del campo"; e sottolinea che a Ventimiglia, dopo due anni di emergenza ci sono tre punti in cui si dà assistenza alle persone in transito". "Respingo una lettura ideologica di un'ordinanza quando sono stato il primo a contestare e condannare l'ipocrisia e il bieco populismo di amministratori locali e regionali che rifiutano ogni tipo di accoglienza", conclude il sindaco.

19:43Bulgaria: exit poll, conservatori in testa col 32,8%

(ANSAmed) - SOFIA, 26 MAR - Nelle politiche anticipate di oggi in Bulgaria il Partito conservatore Gerb dell'ex premier Boyko Borissov sarebbe in testa con il 32,8%, stando ai primi exit poll diffusi dalla tv pubblica Bnt alla chiusura dei seggi. Al Partito socialista (Bsp) di Kornelia Ninova andrebbe il 28,4% dei voti.

Archivio Ultima ora