Fiat: in America Latina in corso grandi investimenti

BUENOS AIRES. – In America Latina, in particolare in Brasile, è in corso da parte di Fiat/Chrysler “il maggior ciclo di investimenti” nella propria storia: lo ha ricordato il presidente dell’area, Cledorvino Belini, durante la presentazione in un hotel a Buenos Aires della nuova Fiat Uno 2015. In Brasile il gruppo è “leader del mercato per il tredicesimo anno”, ha precisato Belini in occasione del lancio di quella che rappresenta l”erede’ della utilitaria degli anni ’80. Sulla base delle previsioni, l’America Latina ”crescerà del 2% nel 2014 e del 2,6% nel 2015, sotto la media storica, pari al 3,1%, degli ultimi vent’anni”, in un contesto che ”nel corso del tempo” mostra comunque ”un dinamismo molto positivo”. Le stime sull’espansione per questo e il prossimo anno ”superano le aspettative di crescita del Pil dell’America del nord e della zona dell’euro”, ha aggiunto Belini, precisando che nel 2018 le vendite del gruppo nell’area latinoamericana saranno pari a ”1.300.000 unità, delle quali 1.100.000 a marchio Fiat”. Nel ricordare che il gruppo manterrà ”inalterato il proprio ciclo d’investimenti programmato per il periodo 2013-16”, Belini ha sottolineato il previsto lancio ”nei prossimi due anni di cinque nuovi modelli del ‘brand’ Fiat e due del ‘brand’ Jeep’, oltre all’inaugurazione, a inizio del 2015, del nuovo stabilmento Fiat-Chrysler a Pernambuco. Durante la presentazione nella capitale argentina della nuova Uno alla stampa brasiliana e latinoamericana Belini ha inoltre messo in evidenza ”le tecnologie di punta” della vettura ed ha precisato che ”la nuova Uno è tra le automobili più vendute in Brasile ed ha aiutato la Fiat ad assicurarsi la leadership nel mercato”, ha concluso Belini, ricordando l’importanza della nuova Uno 2015 ”in un segmento del mercato sempre più esigente”.