Pallavolo: Italia ko con la Serbia. Mondiali di fatto finiti

ROMA. – Inizia male la seconda fase del Campionato del Mondo maschile di pallavolo in corso in Polonia per i colori italiani. Ancora una sconfitta per gli azzurri che cedendo 3-0 (25-19 25-22 25-20) alla Serbia vedono evaporare le ultime possibilità di accesso alla fase finale. L’aritmetica ancora non condanna l’Italia, ma soltanto una serie di risultati incrociati potrebbe portare alle finali i ragazzi di Berruto. Sconfitta giunta al termine di una partita giocata con una gran voglia di fare, che non si è trasformata in gioco. Il sestetto tricolore, come ha sottolineato a fine gara il ct, ha giocato più o meno sul livello degli avversari, ma è mancato in una delle fasi più importanti del gioco: il contrattacco, dove gli avversari hanno concretizzato quasi il doppio dell’Italia 22 a 12. L’Italia ha giocato un brutto primo set, fallosa e contratta ha trovato difficoltà a fermare una Serbia, ordinata, ben guidata da Jovovic, ma non trascendentale. Gli azzurri si sono trovati in svantaggio di tre lunghezze sin dall’avvio del match e poi non sono riusciti mai o quasi a riavvicinarci. Il secondo set è iniziato in maniera simile al primo, anche se nelle file azzurre Luca Vettori ha iniziato ad essere più incisivo. La Serbia si è portata sul 16-12, ma l’orgoglio azzurro ha trovato nel muro soprattutto di Buti l’arma per iniziare la rimonta coronata sul 16-16 e poi arrivare al sorpasso sul 18-17. E’ la fase più combattuta della gara. I serbi ci risuperano e piazzano un break che appare decisivo. Sul 24-22 l’Italia ha un nuovo sussulto ancora una felice intuizione a muro di Simone Buti le regala un set point sul 25-24. poi una serie di cambi palla sino al 29-27 finale. Nel terzo ancora una volta il sestetto di Berruto parte male, arriva al primo time out tecnico sotto 8-4, ma si lascia andare cerca di mettere in campo le sue armi rimonta con Vettori si affaccia avanti, ma non allunga ed alla fine alza bandiera bianca. Un muro a tre serbo ferma l’attacco di Lanza. Finisce 25-22. Domani gli azzurri tornano in campo contro i padroni di casa della Polonia.

Condividi: