L’Ocse gela l’Italia, Pil 2014 -0,4%, delude tutta l’Eurozona

Pubblicato il 15 settembre 2014 da redazione

ROMA. – L’Ocse gela l’Italia. Non solo quest’anno la ripresa non arriverà, ma secondo l’organizzazione parigina Roma non potrà nemmeno sperare nella crescita zero. Il risultato dell’economia sarà implacabile e segnerà -0,4%. In pratica l’Italia sarà l’unico Paese del G7 a rimanere ancora in recessione, lontanissima anche dalle economie emergenti, Brasile compreso. Uno schiaffo non indifferente, che si somma a quello arrivato a pochi minuti di distanza anche da Standard & Poor’s. L’agenzia di rating è più benevola, ma indica comunque per il nostro Paese un Pil bloccato sullo zero. Nonostante le rassicurazioni ormai quotidiane del governo sul rispetto dei parametri europei e del tetto del 3%, le nuove cifre lanciano comunque un’ombra sul deficit. Il segretario generale dell’Ocse, Angel Gurria, ritiene che il premier Renzi sta tenendo sotto controllo i conti, anche se chiede di accelerare le riforme. Ma se l’Italia dovesse effettivamente chiudere il 2014 con il segno meno, la situazione dei conti pubblici si complicherebbe infatti non poco, anche se rassicurazioni arrivano dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Graziano Delrio: ”I dati dell’Ocse – dice – non ci costringeranno ad una nuova manovra aggiuntiva. Il governo non vuole caricare di nuove fatiche gli italiani ma vuole trovare risparmi nella riorganizzazione dello Stato, e quindi lavoreremo più intensamente su questo”. Nel suo “Interim Economic Assessment”, ovvero nella mini-analisi tra i due tradizionalmente corposi rapporti semestrali, l’Ocse ha tagliato drasticamente le previsioni di maggio scorso che indicavano per il nostro Paese una crescita dello 0,5% nel 2014 e dell’1,1%, oggi ridotta allo 0,1%, nel 2015. La revisione al ribasso è stata generalizzata. Tranne che per l’India, l’organizzazione guidata da Angel Gurria ha tagliato le stime di tutti i maggiori Paesi. Compresa Eurolandia, dove la crescita si dovrebbe fermare allo 0,8% quest’anno, contro l’1,2% calcolato nella primavera scorsa, per poi assestarsi all’1,1% l’anno prossimo. Il giudizio è piuttosto severo anche per l’Europa. Il recupero dell’area euro, specifica il rapporto, “rimane deludente”, specialmente nei Paesi più grandi, anche quindi in Francia e nell’intoccabile Germania. Nel vecchio continente, la fiducia “si sta indebolendo”, la domanda è “anemica” e su tutto grava lo spettro della deflazione, la stessa che ha schiacciato il Giappone per anni e che potrebbe ora appiattire anche l’Europa, rendendo vano ogni sforzo di politica monetaria. L’analisi prosegue dunque tornando ad insistere sul fatto che “mentre la ripresa in alcune economie periferiche è incoraggiante, altri Paesi fronteggiano ancora sfide strutturali e di bilancio, insieme al peso di un alto debito”. La ricetta sta in un mix: “vista la debolezza della domanda, la flessibilità all’interno delle regole europee dovrebbe essere utilizzata per sostenere la crescita”, sostiene l’Ocse, che però esorta ancora una volta ad accelerare sulle riforme in Europa e non solo. “Il continuo fallimento dell’economia globale nel generare una crescita forte, equilibrata ed inclusiva – spiega – sottolinea l’urgenza di sforzi di riforma ambiziosi”, in direzione della semplificazione fiscale in Brasile ed India ad esempio, della liberalizzazione dei servizi o della riduzione dei paracaduti sociali all’impiego in Francia.

Ultima ora

10:39Sci: Cortina 2021, siglati protocolli antimafia

(ANSA) - BELLUNO, 14 DIC - Una 'lente d'ingrandimento' sulle vicende societarie delle imprese esecutrici e un controllo coordinato dei cantieri: sono gli strumenti principali previsti nelle due intese sottoscritte in Prefettura a Belluno per prevenire le infiltrazioni mafiose nel settore degli appalti legati all'organizzazione dei Mondiali di sci alpino di Cortina nel 2021. Il progetto è articolato su due accordi che consentiranno di rendere più efficace la prevenzione da indebite ingerenze della criminalità organizzata nell'esecuzione delle opere pubbliche. Il primo consentirà di disporre di un quadro informativo completo sulle ditte appaltatrici, il secondo di prevenire tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nelle opere rientranti nel "Piano straordinario per l'accessibilità a Cortina 2021".

10:24Gerusalemme: fonti, rinviata visita Mike Pence

(ANSAmed) - TEL AVIV, 14 DIC - La visita dal 17 al 19 dicembre del vicepresidente Usa Mike Pence in Israele e nella regione è stata rinviata "di qualche giorno". Lo afferma una fonte a Gerusalemme secondo cui la decisione è legata all'esigenza della presenza di Pence al Congresso Usa. La visita - secondo la stessa fonte - è stata riprogrammata per la metà della prossima settimana.

10:01Tunisia: disordini ieri sera nella capitale

(ANSAmed) - TUNISI, 14 DIC - E' tornata la calma nel quartiere popolare del Kram di Tunisi, dopo gli scontri ieri sera tra forze dell'ordine e un gruppo di giovani sceso in strada per protestare contro il trattamento brutale, secondo alcuni testimoni, riservato dalla polizia a un pescivendolo del quartiere. Dopo l'uso di gas lacrimogeni per disperdere i manifestanti la situazione è tornata alla normalità, riferiscono i media locali.

10:00Giappone: indennizzo governo a operaio Fukushima

(ANSA) - TOKYO, 14 DIC - Il ministero del Lavoro giapponese ha certificato il diritto all'indennizzo delle spese mediche per un ex operaio della centrale nucleare di Fukushima, ammalatosi di leucemia dopo un'eccessiva esposizione alle radiazioni. Secondo il canale pubblico Nhk, l'uomo, poco più che quarantenne, ha lavorato 19 anni per la Tokyo Electric Power (Tepco), il gestore dell'impianto che ha subito le maggiori conseguenze dello tsunami e la successiva dispersione delle radiazioni. L'operaio è stato esposto a 99,3 millisieverts di radiazioni; un valore che secondo il ministero della Salute nipponico può causare la leucemia. Si tratta della quarta persona in Giappone a vedere riconosciuti i propri diritti ad un rimborso, dopo aver certificato lo sviluppo della leucemia e il cancro alla tiroide, come conseguenza delle condizioni di lavoro. Dalla catastrofe di Fukushima circa 56.000 persone sono state impiegate per i lavori di smantellamento dell'impianto fino al maggio di quest'anno.

09:59Somalia: kamikaze contro polizia, almeno 10 morti

(ANSA) - MOGADISCIO, 14 DIC - E' di almeno 10 morti il bilancio di un attacco contro una accademia di polizia a Mogadiscio. Un attentatore suicida si è infiltrato tra gli agenti, facendosi esplodere durante l'addestramento del mattino.

09:57Birmania: Msf, almeno 6.700 Rohingya uccisi in un mese

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Almeno 6.700 Rohingya, inclusi 730 bambini sotto ai 5 anni, sono stati uccisi tra agosto e settembre scorsi in Birmania: lo denuncia Medici senza Frontiere (Msf) in uno studio pubblicato online. Il bilancio ufficiale delle autorità birmane riferito allo stesso periodo è di 400 vittime, scrive la Bbc, la maggior parte indicate come "terroristi islamici". Dalle violenze di agosto sono oltre 645.000 i Rohingya fuggiti in Bangladesh, afferma Msf. La maggior parte delle vittime, stima Msf, sono state uccise da colpi di arma da fuoco, molte altre bruciate vive nelle proprie case date alle fiamme o picchiate a morte. "I numeri sono sottostimati, non abbiamo monitorato tutti i campi rifugiati", spiega Msf, che ha raccolto testimonianze tra i Rohingya fuggiti in Bangladesh: "Abbiamo resoconti su intere famiglie bloccate nelle case poi date alle fiamme". Sulla base dei dati esaminati, Msf stima che le vittime nel mese di agosto possano superare le 13.000 persone.

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

Archivio Ultima ora