Venezuela: Consecomercio, l’aumento dei prezzi è insufficiente

CARACAS – Ovviamente gli imprenditori osservano con interesse, e non senza un certo favore, la decisione dell’Esecutivo di rivedere i prezzi di alcuni prodotti. Ma anche così, gli incrementi decisi risultano insufficienti: non permettono di coprire le spese di importazione della materia prima e quelle di produzione.

Lo ha affermato a chiare lettere il presidente di Consecomercio, Maurizio Tancredi, che ha spiegato come le difficoltà per ottenere la valuta per le importazioni e i ferrei controlli dei prezzi hanno provocato una vertiginosa riduzione degli ‘stock’ nei depositi.

Stando a Tancredi, le attività nel settore commercio si sono ridotte del 44 per cento mentre le vendite di un 52 per cento. Inoltre, gli ‘stock’ nei depositi hanno subito una vertiginosa riduzione del 71 per cento.

 

Condividi: