Venezuela: Proteste alla frontiera con Colombia

CARACAS – Frontiera chiusa per ore. Il ponte Simón Bolívar attraverso il quale si svolge gran parte del commercio tra Colombia e Venezuela, nello Stato Táchira, è stato teatro di proteste represse con la forza. I “pimpineros” e “maleteros”  (contrabbandisti che commerciano specialmente con la benzina ma ora anche con generi alimentari e medicine) sono insorti di fronte ai “controlli a tappeto” che realizzano le autorità di frontiera.

Anche in questa occasione la Guardia Nazionale è intervenuta pesantemente contro chi protesta. I manifestanti hanno risposto alle bombe lacrimogene con lanci di sassi e incendiando vetture.

Condividi: