Hong Kong: sale la tensione, incubo sgombero polizia

Pubblicato il 04 ottobre 2014 da redazione

HONG KONG. – Hong Kong continua a vivere ore di tensione con decine di migliaia di persone per le strade a reclamare la liberta’ e la democrazia, mentre su di loro incombe la minaccia di un deciso intervento della polizia. Il criticatissimo capo del governo locale, Chun-ying Leung, del quale i contestatori hanno chiesto la testa, ha lanciato oggi un ultimatum in piena regola: le strade devono essere sgombrate entro lunedi’. In un discorso trasmesso dalla televisione Leung ha precisato che deve essere consentito a “3.000 impiegati del governo di recarsi al lavoro per servire i cittadini” e che le strade devono essere libere in modo che “tutte le scuole possano riaprire”. Sugli scontri di ieri tra i manifestanti e simpatizzanti governativi bollati almeno in parte dall’opposizione come provocatori prezzolati, Leung ha affermato che il governo “condanna tutti comportamenti violenti”. Mentre Leung parlava, decine di migliaia di persone si concentravano tuttavia nel quartiere di Admiralty, dove da domenica scorsa il piu’ affollato dei presidi del movimento chiamato “Occupy Central” sta cingendo d’assedio gli uffici del governo. La manifestazione, una delle piu’ imponenti mai viste nella metropoli, era stata convocata dai principali organizzatori della clamorosa protesta – oltre al gruppo di “Occupy Central”, la Federazione degli Studenti di Hong Kong e Scholarism – per condannare le violenze degli ultimi due giorni, quando decine di sedicenti sostenitori del governo di Pechino o cittadini esasperati dal blocco di una vasta parte della città, hanno aggredito i manifestanti, in maggioranza studenti molti dei quali sono giovanissimi liceali. Gli studenti hanno accusato la polizia di non essere intervenuta con la decisione necessaria a fermare le aggressioni, in sostanza di essere stata complice dei “teppisti”. I dirigenti dei gruppi democratici – Benny Lai di “Occupy”, il giovanissmo Joshua Wong (17 anni) e l’ anziano professore Martin Lee (76) – hanno unanimemente affermato che gli aggressori sarebbero in realta’ delinquenti ingaggiati dal governo. La polizia, da parte sua, ha annunciato che 19 persone sono state arrestate e che otto di queste hanno “trascorsi” nelle file delle famigerati “triadi”, le organizzazione mafiose della Cina meridionale. Tra la folla che partecipava alla protesta si e’ diffusa la paura di un intervento violento delle forze dell’ordine, dopo che alle parole di Chun-ying Leung hanno fatto seguito appelli a disperdersi rilanciati anche dalla Diocesi cattolica e da deputati al Parlamento che hanno buoni contatti col governo. Uno di loro, il democratico Law Chi-kwong, ha sostenuto di sapere con sicurezza che le cose rischiano di diventare presto “estremamente radicali”, evocando di fatto l’ombra di un possibile intervento imminente della polizia sarebbe intervenuta per sgomberare con la forza le strade. Law ha affermato tra l’altro che, cancellando ieri i previsti colloqui col governo dopo le violenze dei ‘filogovernativi’, i giovani contestatori “hanno rimosso la loro ultima linea di difesa”. I leader studenteschi, tra cui il fondatore della Federazione degli studenti Alex Chow e lo stesso Joshua Wong, hanno recepito il messaggio dichiarandosi ora pronti a riallacciare il filo del dialogo se la polizia s’impegnerà a fermare le aggressioni contro i manifestanti. Nel tentativo di placare il governo di Pechino, ultimo arbitro della situazione nell’ex-colonia britannica, gli studenti hanno sottolineato che Occupy Central è un “movimento” e non una “rivoluzione” e che non ha intenzione di bloccare gli impiegati pubblici che lunedì si recheranno al lavoro. La protesta – nata con l’ obiettivo di respingere la decisione cinese di controllare le prossime elezioni del capo del governo, le prime che si svolgeranno a suffragio universale, imponendo un numero ristretto di candidati scelti tra i fedelissimi di Pechino – per ora comunque continua. (di Beniamino Natale/ANSA)

Ultima ora

07:57Terremoti, sequenza sismica nel Canale di Sicilia

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sequenza sismica nel Canale di Sicilia: nella notte si sono registrate almeno 5 scosse di terremoto di magnitudo superiore a 2, le più forti di 3.9 e 3.7 alle 2:13 e alle 2:59. Epicentri circa 60 km a sud della ragusana Modica. Già ieri altre due scosse di magnitudo 3.5 e 3.6 erano state registrate nella zona tra le 12 e le 13. Non si segnalano danni a persone o cose.

01:19Calcio: Gattuso “Donnarumma passa per mostro, ma non lo è”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Gennaro Gattuso prende le difese di Gianluigi Donnarumma, "pur rispettando i tifosi" che hanno contestato il portiere durante Milan-Verona. "Si sta facendo passare un ragazzo così giovane - spiega l'allenatore dei rossoneri - come un mostro. Non se lo merita, ha valori incredibili. Dobbiamo tutelare un ragazzo in grandissima difficoltà. Non ha saltato mai un allenamento o una partita, dopo il pareggio con il Benevento ha pianto. Io vedo un ragazzo che si allena con grande professionalità e voglia: è il portiere più forte del mondo e un grandissimo uomo". Gattuso commenta le voci di mercato sul portiere: "Se la società dice che non vuole vendere, cosa devo dire di più? Gigio non mi ha mai detto che vuole andar via. E non ho detto che Mino sta convincendo il ragazzo. Vediamo come andrà a finire".

01:08Mirabelli: “Donnarumma? Sappiamo da dove viene male”

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - "Non tutte le colpe sono di Gigio Donnarumma. Purtroppo sappiamo da dove viene il male, speriamo nei prossimi mesi di risolvere il problema". Nelle parole del ds del Milan, Massimiliano Mirabelli, c'è un chiaro riferimento all'agente Mino Raiola: "Gigio dovrà venire a supplicarci di mandarlo via. Semmai dovesse succedere, qualsiasi squadra arrivi detteremo noi le condizioni. Non ci facciamo prendere per il collo da nessuno. Io credo che un giorno si accorgerà dove sta il bene e dove sta il male".

01:07Calcio: Letta, fossi in curva fischierei Donnarumma

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "Mi spiace dirlo, ma fossi in Curva a #SanSiro, stasera #Donnarumma lo fischierei". E' il tweet con cui Enrico Letta, tifoso del Milan ed ex presidente del Consiglio, interviene sulla vicenda Donnarumma. Il portiere dei rossoneri, dopo che nei giorni scorsi il suo procuratore Mino Raiola ha chiesto di annullare il contratto appena rinnovato con il club, è stato fischiato e insultato dai tifosi stasera a San Siro, prima della partita di Coppa Italia vinta sul Verona.

00:27Calcio: Premier, Manchester City vittoria con il record

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Tutto invariato al vertice della Premier League, dopo le partite del turno infrasettimanale, valide per la 17/a giornata. Vincono i due Manchester, che restano separati di 11 punti in classifica: il City leader s'impone sul campo dei gallesi dello Swansea per 4-0 (15/a vittoria di fila e record), con doppietta di David Silva, reti di De Bruyne e Aguero, in campo da titolare. E' la 15/a vittoria di fila per la squadra di Guardiola, un record per il campionato. Il City non ha faatto bottino pieno l'ultima volta il 21 agosto. Lo United si è imposto per 1-0 in casa contro il Bournemouth, grazie a un gol di Romelu Lulaku, servito da Juan Mata. al 25'. Successo anche per Antonio Conte e il Chelsea sul campo dell'Huddersfield per 3-1. Di Bakayoko, Willian e Pedrito le reti. Senza gol, infine, uno dei tanti derby di Londra, quello fra West Ham United e Arsenal.

00:16Calcio: Germania, Bayern di misura e ora a +9 sullo Schalke

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Basta un gol del polacco Robert Lewandowski, al quarto d'ora della ripresa, per regalare la vittoria al Bayern Monaco, nella 16/a giornata della Bundesliga. Opposti al Colonia, i bavaresi si sono imposti per 1-0 e adesso hanno un vantaggio di 9 punti sullo Schalke 04, che ha dovuto faticare contro l'Augusta, piegata per 3-2. Di Di Santo al 44' l'1-0, Burgstaller firma il raddoppio al 47', poi arriva la riscossa ospite: al 19' della ripresa Caiuby accorcia le distanze, Gregoritsch pareggia. A 7' dal 90' Caligiuri fa esplodere l'AufSchalke Arena, regalando 3 punti ai 'suoi'. Adesso in classifica Bayern 38 punti, Schalke 29, il Lipsia è a quota 28, dopo essere stato fermato sul pareggio in trasferta dal Wolfsburg (di Verhaegh il vantaggio dei padroni di casa, di Halstenberg il pari ospite). (ANSA).

00:05Calcio: ottavi Coppa Italia, Milan batte Verona 3-0

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Milan batte il Verona 3-0 e si qualifica per i quarti di finale della Coppa Italia, dove troverà i 'cugini' dell'Inter, che ieri sera hanno superato ai rigori il Pordenone. I gol che hanno deciso il match sono stati realizzati al 22' da Suso, al 30' da Romagnoli e, nella ripresa, al 10' da Cutrone. Fischi e contestazione a Donnarumma prima dell'inizio del confronto.

Archivio Ultima ora