Ancora accuse contro Enzo Scarano

CARACAS – Non solo la carcere, condannato a quasi 11 mesi di reclusione per non aver obbedito alla Corte che, durante i giorni delle “guarimbas”, aveva ordinato di non permettere proteste e barricate nel Comune di San Diego, ora anche l’accusa di presunta “violenza di genere”.

Un’accusa, quest’ultima, considerata assurda da coloro che conoscono l’ex sindaco italo-venezuelano, assai stimato in seno alla nostra Collettività e nel Comune di San Diego.

L’udienza in tribunale, al quale Enzo Scarano doveva assistere accompagnato da un ingente impiego di forze di polizia, è stata rimandata al 3 novembre.

L’accusa, in questa circostanza, è di aggressione a tre militanti del Psuv, durante le elezioni presidenziali del 2012.

Condividi: