Calcio venezuelano femminile: Le ragazze di Tropiano campionesse

CARACAS – Il Caracas Fútbol Club Femminile si immergerà nell’atmosfera da sogno della Coppa Libertadores Femminile. Questa è la vetta di un percorso iniziato ormai molti anni fa dall’italo-venezuelano Gimmino Tropiano, è un percorso costruito con arduo lavoro e sacrifici ma anche con la cura dei minimi dettagli negli schemi. Il Caracas questo fine settimana si é laurato campione del torneo di calcio femminile dopo aver superato nella finale scudetto l’Estudiantes de Guarico. Le ‘rojitas’ rappresenteranno il Venezuela nel torneo continentale che di disputerà nel mese di novembre.

“Sapevamo che non sarebbe stato facile vincere questo scudetto, le due squadre che sono arrivate in finale era le più forti del torneo” ha dichiarato Tropiano a fine gara.

Il Caracas non é nuovo a questo tipo di festeggiamenti, infatti é una delle protagoniste del torneo locale, ma il tecnico italo-venezuelano elogia la prestazione delle avversarie. “Sono felice per la vittoria che abbiamo ottenuto, però sono anche un po’ triste per l’Estudiantes. Hanno fatto un’ottimo lavoro, é un vero peccato che in Coppa Libertadores partecipi una sola compagine venezuelana”.

La voglia di far bene non si è esaurita nella squadra della ‘Cota 905’! La programmazione e la pazienza hanno portato il Caracas a raggiungere obbiettivi importanti sia a livello nazionale che a livello continentale. Questo risultato é figlio di un campionato straordinario, ma anche pieno di tanti sacrifici da parte di tutti: società, ragazze e staff tecnico.

“Lo sforzo che si fa qui nel Caracas femminile, non ha nulla da invidiare a quello maschile. Trattiamo alle ragazze come giocatrici professionisti, cosí si sentono motivate a dare il massimo per questa squadra” spiega l’allenatore.

Le ragazze di Tropiano si allenano nel fortino dei ‘rojos’ nel ‘Cocodrilos Sport Park’. L’italo-venezuelano ribadisce che il successo di deve soprattutto al fatto che vengono trattate come professioniste e non come dilettanti, come accade con alcune compagini in Venezuela. “Le nostre conoscono molto bene le esigenze che si richiedono in una gara di calcio a livello internazionale, per questo in allenamento danno il massimo, per avere quella marcia in più che permette il salto di qualità. Il livello che si vede durante una gara di Coppa Libertadores difficilmente lo si vede in un torneo nazionale”.

La ‘Copa Libertadores’ femminile prenderà il via il prossimo 4 novembre nella città di San Paolo, in Brasile. Tropiano, dopo la vittoria del torneo locale, concederà alcuni giorni di riposo alle sue ragazze prima di preparare la partecipazione nel torneo continentale.

“Le ragazze avranno quattro giorni di riposo, se lo meritano per tutto lo sforzo fatto durante questa ardua stagione. Dopo questa piccola pausa penseremo alla preparazione della Coppa Libertadores” – spiega l’allenatore di origini italiane, aggiungendo – “Le ragazze non solo giocano con la prima squadra, ma si allenano anche con le categorie inferiori durante i giorni della settimana, senza un attimo di riposo. E allora questo brack è proprio necesario per caricare le energie per i prossimi impegni.” (Fioravante De Simone/Voce)

 

 

Condividi: