Canada, l’Isis non c’entra ma è polemica sulla sicurezza

Pubblicato il 24 ottobre 2014 da redazione

NEW YORK. – Estremismo, ma senza matrice Isis, di un jihadista più o meno solitario che comunque ha messo a nudo limiti della rete di sicurezza canadese rispetto al terrorismo. A due giorni dall’attacco che ha colpito il cuore delle istituzioni canadesi a Ottawa, si comincia a fare chiarezza su ciò che avvenuto nella sede del Parlamento e sui motivi che hanno spinto Michael Zehaf-Bibeau, 32 anni, convertito all’Islam, ad uccidere a sangue freddo un giovane soldato. Avrebbe perpetrato anche una strage, se non fosse stato fermato dalla prontezza di una guardia mentre era in corso una seduta di governo. A confermarlo è stato lo stesso ministro degli Esteri canadese, John Bairb, che in un’intervista alla Bbc ha detto che non c’è nessuna prova che l’attacco a Ottawa abbia legami con l’estremismo islamico dell’Isis. “Michael Zehaf-Bibeau era certamente un’estremista – ha detto Baird – ma non possiamo stabilire che ci sia un legame tra l’attacco a Ottawa e Isis. Sono tuttavia molto preoccupato per la quantità di canadesi che sono partiti per combattere la jihad in Siria e in Iraq”. Intanto emergono nuovi dettagli su ciò che e’ avvenuto all’interno dell’edificio del Parlamento quando si sono sentiti gli spari cosi come cominciano a sollevarsi le prime voci di polemica sull’adeguatezza della sicurezza canadese dopo la diffusione del video che mostra il killer che corre con un’arma in mano. Pare che il primo ministro Stephen Harper sia rimasto chiuso in un armadio nel suo ufficio per una quindicina di minuti mentre altrove i deputati hanno preso le lance delle armature a scopo decorativo per difendersi in caso l’aggressore si avvicinasse. Zehaf-Bibeau inoltre non era sconosciuto alle autorità canadesi. La Royal Canadian Mounted Police (Rcmp) ha infatti detto che gli era stato bloccato il rilascio del passaporto per controlli. Nonostante ciò, non si ritenne che Zehaf-Bibeau fosse una minaccia per la sicurezza del paese. “Il suo nome – ha detto Bob Paulson, capo della Rcmp – non era tra i 90 individui ad alto rischio tenuti sotto controllo perchè potenziali minacce”. Ha poi aggiunto che probabilmente il mancato rinnovo del passaporto è stato il movente per la strage. Il Canada non è nuovo ad attacchi terroristici o a stragi e, mentre altri paesi hanno intensificato le misure di sicurezza, Ottawa non ha seguito la stessa strada. Secondo quanto scrive l’International Business Times, “la sicurezza canadese non era preparata per un attacco come quello avvenuto al parlamento anche per la mancanza di coordinamento tra le varie agenzie”. I rappresentanti canadesi inoltre sono sempre stati restii ad applicare misure di sicurezza a Parliament Hill per creare una sensazione di apertura verso il pubblico. Lo stesso Kevin Vickers, la guardia che ha fermato l’attentatore, in un’intervista recente disse che “e’ fondamentale per la democrazia che i cittadini abbiano accesso ai loro luoghi, ai loro edifici”.  (di Gina Di Meo) (ANSA)

Ultima ora

15:48Calcio: Mondiale Club, Fifa, Real? Var giusta

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - La Fifa non condivide le critiche del Real Madrid sulla Var entrata in azione due volte nel match vinto dai blancos 2-1 contro l'Al Jazira nella semifinale del Mondiale per club giocata ieri. La prima per annullare un gol a Benzema nel primo tempo, la seconda sulla possibile rete del 2-0 per la formazione araba non convalidata per un leggero fuorigioco. Una protesta quella delle merengues che - come riporta il quotidiano spagnolo As - il massimo organo del calcio mondiale "non condivide né capisce, perché pensa che nei due episodi siano state prese le decisioni giuste".

15:31Calcio: Donnarumma, tifosi Milan contro Raiola

(ANSA) - MILANO, 14 DIC - Da San Siro ai social network, monta la contestazione dei tifosi contro Gianluigi Donnarumma per aver messo in discussione il rinnovo con il Milan firmato a luglio per presunte pressioni psicologiche. Secondo chi lo ha visto allenarsi in mattinata a Milanello, l'umore del portiere è piuttosto negativo, in linea con quanto è apparso ieri durante la partita contro il Verona, quando ha reagito ai fischi e agli insulti scuotendo la testa sconsolato, fin quasi alle lacrime. Dopo la partita il ds rossonero Massimiliano Mirabelli ha criticato ("Sappiamo da dove viene il male") l'agente del portiere, Mino Raiola, senza mai nominarlo, e c'è lo stesso obiettivo nel mirino dei tifosi, che sui social network stanno rilanciando l'hasthag #gigiomollalo, esortando il calciatore a prendere posizione e scaricare il procuratore.

15:09Migranti:sbarcati in 41 in porto Crotone, erano su veliero

(ANSA) - CROTONE, 14 DIC - Quarantuno migranti sono sbarcati stamani al porto di Crotone a bordo di una motovedetta della Guardia di Finanza che li ha intercettati ad un miglio al largo di Capo Colonna. I migranti, tutti irakeni, viaggiavano a bordo di un veliero. Sono in corso, nel porto di Crotone, le operazioni di accoglienza dei profughi come previsto dal sistema coordinato dalla Prefettura che prevede anche delle visite mediche e tutti gli accertamenti relativi alla loro provenienza. I migranti verranno ospitati nel Centro di accoglienza di Sant'Anna di Isola Capo Rizzuto.(ANSA).

15:02Calcio: Torino, Petrachi ds per altri due anni

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Gianluca Petrachi sarà il direttore sportivo del Torino per altri due anni, fino al 2020. Il club granata, sul proprio sito, ha infatti annunciato di avere prolungato il rapporto con il dirigente. "Dopo otto anni di proficua collaborazione - si legge - ed un importante lavoro svolto insieme, il presidente Urbano Cairo comunica di aver rinnovato il contratto" del direttore sportivo. L'accordo mette fine alle voci sull'addio di Petrachi, che ha molti estimatori, anche all'estero.

14:53Calcio: Serie A, Verona-Milan a Orsato

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Queste le altre designazioni per le partite della 17/a giornata di serie A in programma domenica 17 dicembre alle ore 15. Benevento-Spal (ore 18): Pasqua; Crotone-Chievo: Pairetto; Fiorentina-Genoa: Calvarese; Verona-Milan (ore 12.30): Orsato; Sampdoria-Sassuolo: Gavillucci.

14:52Schiaffi e maltrattamenti bimbi,sospese maestre

(ANSA) - SAN GIORGIO ALBANESE (COSENZA), 14 DIC - Schiaffi, pizzicotti e tirate d'orecchie ai bambini, una decina in tutto, dell'unica classe della scuola d'infanzia di San Giorgio Albanese nel cosentino. E' l'accusa rivolta a due insegnanti alle quali i carabinieri della Compagnia di Corigliano Calabro hanno notificato una misura interdittiva della sospensione per sette mesi. I provvedimenti sono stati disposti dal gip dell Tribunale di Castrovillari su richiesta della Procura della Repubblica. L'indagine condotta dai carabinieri e coordinata dal procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla e dal sostituto Valentina Draetta, è stata avviata a seguito di una denuncia presentata da alcuni genitori. Gli accertamenti effettuati dai militari hanno permesso, in poco tempo, di documentare, con servizi di osservazione e di video riprese all'interno degli spazi didattici, una serie di maltrattamenti posti in essere dalle due insegnanti nei confronti dei bambini in un arco temporale di appena quindici giorni. (ANSA).

14:44Calcio: serie A, Inter-Udinese a Mariani

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - Sarà Mariani ad arbitrare l'anticipo della 17/a giornata di serie A tra Inter e Udinese, in programma sabato 16 dicembre alle 15. Torino-Napoli (sabato alle 18) sarà diretto da Mazzoleni e Roma-Cagliari (sabato alle 20.45) da Damato. Per Bologna-Juventus (domenica alle 15) designato Banti. Il posticipo delle 20.45 tra Atalanta e Lazio è stato affidato a Irrati.

Archivio Ultima ora