Club Italo-Venezolano di Barinas: Lunedì al via il torneo di calcetto misto

CARACAS – Dopo il successo dello scorso anno, ritorna il torneo di calcetto misto nel Club Italo Venezolano di Barinas.

La manifestazione del 2014 servirà per festeggiare i 60 anni dell’agenzia consolare italiana nella località llanera. Nella passata edizione furono sei le squadre in gara e ad alzare la copa in cielo fu ‘Su material’, quest’anno saranno 8 le partecipanti, con il torneo che si snoderà dal 10 novembre a fino al 2 dicembre con gare di andata e ritorno, senza considerare poi che ci saranno i play off. I match sono programmati da lunedì a giovedì.

Sul campetto di calcetto si sfideranno 92 giocatori: 13 bambini (tra i 13 ed i 15 anni), 45 ‘activos’ (età tra I 16 ed I 39 anni) e 34 ‘Veteranos’ (Over 40).

Le compagini che vi parteciperanno sono: ‘Mango Center’, ‘Inversiones Santo Domingo’, ‘Prosein’, Lacteos D’Bufala’, ‘Inversiones Maranello’, ‘Inaica’, ‘Umbertiana’ e i campioni in carica ‘Su Material’. Tutte le squadre prendono il nome dai diversi sponsor della competizione. L’unica a non avere il nome di uno sponsor é l’Umbertina, che é l’omonima squadra di una già esistente in Italia ed é stata fondata qui in onore a quella esistente nel ‘bel paese’

Per favorire la competitività, ed evitare squadre di ‘galacticos’, venerdì scorso sono stati sorteggiati non solo i calendari, ma anche le rose. Anche la compagine de ‘Su Material’ ha una rosa tutta nuova.

La manifestazione servirá anche per festeggiare l’amicizia tra i soci del Club Italo Venezuelano di Barinas e divertirsi in maniera sana.  Le gare avranno come attrattivo una telecronaca dal vivo con i commenti del giornalista italo-venezuelano Giuseppe De Meo.

Le gare in programma lunedì sono: Prosein-Inaica (19:00) e Umbertiana-Inversiones Santo Domingo (20:00), mentre martedì ci saranno: Mango Center-Su Material (19:00) e Inversiones Maranello-Lacteos D’Bufala (20:00).

Ai nastri di partenza non ci sono squadre favorite, bisognerà attendere le prime giornate per capire chi avrà più chance di mettere in bacheca la coppa. (Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: