Onu: Giornata mondiale toilette, manca a 2,5 miliardi persone

toiletteNEW YORK. – Il mondo celebra la Giornata internazionale della toilette e le Nazioni Unite evidenziano la minaccia per la salute rappresentata dalla mancanza di accesso ai servizi igienico-sanitari, soprattutto per donne e ragazze: in tutto il pianeta 2,5 miliardi di individui non hanno accesso a servizi puliti, e un miliardo di persone è costretto a espletare i propri bisogni all’aperto, pari a un sesto dei 5,9 miliardi di abitanti dei Paesi in via di sviluppo. Ogni 2,5 minuti, inoltre, un bambino muore per problemi legati alla diarrea causata da mancanza di igiene. La recente epidemia di Ebola ha messo in luce la situazione in Africa occidentale: in Liberia, uno dei tre Pesi più colpiti dal virus, circa la metà dei 4,2 milioni di abitanti non utilizza servizi igienici. “Sappiamo che la volontà politica ai massimi livelli è fondamentale per affrontare queste sfide”, ha affermato il vice segretario generale dell’Onu, Jan Eliasson, nel corso di un evento al Palazzo di Vetro. “Tuttavia, sappiamo che porre fine alla pratica richiede anche la comprensione di determinati atteggiamenti culturali e sociali”, ha aggiunto Eliasson, sottolineando che sono le donne e le ragazze a sopportare le conseguenze maggiori per la mancanza di accesso ai servizi igienici. “L’accesso universale a servizi igienico-sanitari adeguati – ha concluso – ha un chiaro ruolo nella difesa della sicurezza, della dignità e dell’uguaglianza delle donna”.