Vienna sbarca a Roma, sculture di ghiaccio e nevicate

Shikotsukoonsen Ice Festival

 

ROMA. – Sculture di ghiaccio che riproducono i palazzi della Ringstrasse, tra cui l’Opera di Stato e il Municipio, biscotti di pan pepato, punch (anche analcolico per i bambini) e addirittura ogni sera alle 19 una nevicata. Vienna sbarca a Roma e fino al 7 dicembre nel cortile di Palazzo Braschi (tra Piazza Navona e Campo di Fiori) sarà possibile avere un assaggio delle tradizioni dell’Avvento viennese e anche di tutte le manifestazioni della capitale austriaca per i 150 anni dall’inaugurazione della Ringstrasse nel 2015. L’ente per il turismo di Vienna ricrea l’atmosfera del Natale anche con un mercatino natalizio aperto tutti i giorni dalle 11 alle 20 e con una serie di sculture di ghiaccio, che raggiungeranno i 3 metri, saranno realizzate davanti ai visitatori e poi cercheranno di resistere il più a lungo possibile nel caldo decisamente poco austriaco che c’è in questi giorni a Roma. La Ringstrasse, inaugurata ufficialmente dall’imperatore Francesco Giuseppe il 1 maggio 1865, è il prestigioso viale lungo 5,3 chilometri che racchiude il centro storico di Vienna e su cui si affacciano superbi edifici dall’Opera di Stato, al Burgtheater, dalla Neue Burg al Kunsthistorisches Museum e al museo di Storia naturale. Durante tutto il prossimo anno la capitale austriaca festeggerà l’anniversario con tanti eventi e diverse rassegne straordinarie in musei e gallerie (info su www.wien.info/it/sightseeing/ringstrasse2015). La strada è stata a lungo il luogo di passeggio dell’alta società viennese. Oggi è un luogo simbolo di Vienna e dell’Austria, come testimoniano i numerosi eventi dalla Vienna City Marathon alla Rainbow Parade. Dopo l’anno record 2013, con in totale 5,7 milioni di arrivi, (+4,1% in confronto al 2012) e 12,7 milioni di pernottamenti (+3,7%), Vienna anche nel 2014 sta continuando a registrare nuovi primati: dal gennaio al settembre dell’anno in corso sono stati conteggiati 4,5 milioni di arrivi (+5,7%) e 8,7 milioni di pernottamenti (+6,3%). Particolarmente cresciute sono le presenze dagli Stati Uniti e dai mercati asiatici. Anche negli ospiti dall’Italia Vienna ha fatto segnare un forte rialzo: dal gennaio all’agosto 2014 sono stati segnalati 215.696 arrivi (+10,6%) e 537.943 pernottamenti (+13,1%). Con questo risultato l’Italia riveste attualmente il quarto posto tra i più importanti mercati di provenienza nella classifica internazionale dei pernottamenti (nel 2013 era 5/o posto). (di Cinzia Conti/ANSA)

Condividi: