Onu: un italiano alla guida dell’Associazione corrispondenti

Giampaolo Pioli con Ban Ki-moon

NEW YORK. – L’associazione dei corrispondenti alle Nazioni Unite (Unca) torna a parlare italiano: Giampaolo Pioli, corrispondente di Quotidiano Nazionale negli Stati Uniti, e’ stato eletto con grande margine presidente dell’organismo di rappresentanza e tutela dei giornalisti al Palazzo di Vetro. Pioli, che ha già guidato l’associazione dal 2009 al 2012, è l’unico italiano che sia mai stato presidente dell’organizzazione e raccoglie il testimone dalla reporter della Cbs, Pamela Flak. Ad augurargli “buon lavoro” è stato anche il portavoce del segretario generale dell’Onu, Stephane Dujarric. L’Unca, nata il 30 giugno del 1948, raggruppa oggi oltre 250 corrispondenti permanenti provenienti dai 193 Paesi membri delle Nazioni Unite. Ogni anno assegna premi per l’eccellenza nel giornalismo, il cui obiettivo è “riconoscere ed incoraggiare l’eccellenza nella copertura dell’Onu, delle agenzie affiliate e delle sue missioni”.