Calcio venezuelano: Torneo Apertura, i 90 minuti decisivi con il Trujillanos favorito

futve

CARACAS – I tornei della ‘Primera División’ del calcio venezuelano negli ultimi anni hanno avuto una caratteristica speciale: si sono decisi all’ultima giornata, e il 2014, non sarà da meno. La volata scudetto in questo Torneo Apertura ha tre protagonista: Trujillanos (leader), Deportivo La Guaira (-1) e Caracas (-3). La formazione con maggiori possibilità di vincere é quella che gioca la gara interna nella città di Valera, ma questo pazzo pazzo campionato, non si sa mai, ci può regalare una sorpresa anche al 90’ dell’ultima giornata. Vediamo nel dettaglio le opzioni delle tre pretendenti allo ‘scudetto’.

Il Trujillanos sfiderà nell’ultima giornata il Deportivo Petare nello stadio Olimpico della Ucv. Se i ‘guerreros de la montaña’ vogliono aggiudicarsi il torneo, dovranno battere la squadra municipale. In caso di un pari contro il Petare, il Caracas sarebbe automaticamente tagliato fuori, ma allo stesso tempo dovranno gufare che il Deportivo La Guaira non vinca, sennò sarebbero i ‘litoralenses’ a vincere il título. In caso di ko contro i municipali, la compagine andina dovrà sperare in un ko del Deportivo La Guaira e che il Caracas non vinca.

Le stadistiche dicono, che il Trujillanos ha battuto nelle ultime otto gare il Deportivo Petare, l’ultima vittoria dei municipali risale al Torneo Clausura del 2008.

Nell’ultimo turno di campionato, il Petare, ha superato 1-0 i Metroplitanos. “Anche se la vittoria é arrivata grazie ad un rigore, deve servirci una forte motivazione per ottenere un’altra vittoria contro il Trujillanos. Abbiamo lavorato sodo per portare a casa i tre punti che ci servirebbero a migliorare la nostra classifica” ha commentato il portiere del Petare Giancarlos Schiavone.

Il Deportivo La Guaira, non dipende dal suo risultato, ma da un risultato avverso del Trujilllanos. La compagine litoralense, andrà sul difficile campo dei Tucanes de Amazonas che hanno fatto del Antonio José de Sucre la propria roccaforta di punti da quasi un anno. La Guaira, fino alla scorsa settimana era la favorita ad aggiudicarsi il Torneo Apertura, ma il passo falso contro lo Zulia, fanalino di coda del campionato, ha compromesso le sue aspirazioni.

Se La Guaira vuole fregiarsi del titolo di “campeones”, deve battere i Tucanes e sperare in un ko del Trujillanos e che il Caracas non vinca.

Il Caracas dell’italo-venezuelano Eduardo Saragò é la squadra con meno possibilità di vincere il ‘título’: le sue opzioni passano da una vittoria contro il Táchira, sul neutro di Barinas, e una combinazione di risultati che vanno da un ko del Trujillanos contro il Petare ed un pari o sconfitta del Deportivo La Guaira contro il Tucanes.

“Per noi sarà una partita importante in tutti i sensi, giochiamo nientemeno che il ‘clásico del fútbol nacional’ e la matematica ancora non ci condanna. Sappiamo che sarà complicato perché non dipendiamo da noi stessi, peró lotteremo fino alla fine perché abbiamo ancora speranza di vincere” – spiega l’italo-venezuelano Miguel Mea Vitali, capitano del Caracas, aggiungendo – “Affrontiamo alla nostra rivale storica e sappiamo quello che significa per la nostra società ed i nostri tifosi. Sfortunatamente, non sarà lo scenario idoneo per il fatto che si giocherà a porte chiuse. Ma noi ci siamo preparati per vincere la gara”.

Il quadro completo della 17ª giornata del Torneo Apertura ha in programma: Tucanes-Deportivo La Guaira, Zulia-Zamora, Deportivo Táchira-Caracas, Portuguesa-Aragua, Deportivo Anzoátegui-Deportivo Lara, Llaneros-Mineros, Atlético Venezuela-Metropolitanos, Deportivo Petare-Trujillanos e Carabobo-Estudiantes.

Tra le varie possibilità ‘è anche da prevedere un arrivo a pari punti delle tre candidate, in quel caso si prenderebbe in considerazione la differenza reti e favorirebbe al Caracas. Come detto, questi saranno 90 minuti da godersi fino in fondo, ma non idonei ai deboli di cuore, dato che si prevedono forti emozioni. (Fioravante De Simone/Voce)

 

 

 

 

 

Condividi: