Obama, sanzioni a funzionari venezuelani. Maduro: Un attentato contro la Patria

maduro-repudia

CARACAS – Continua la polemica a distanza. Dopo l’approvazione del Congresso, la firma del presidente Barack Obama ha reso ufficiali le sanzioni contro una cinquantina di alti funzionari del governo venezolano, colpevoli di presunte violazioni dei Diritti Umani.

La risposta del presidente Maduro alle sanzioni é stata immediata. In un Tweet ha sottolineato: “Un attentato contro la Patria”.

Il capo dello Stato ha anche affermato che il presidente nordamericano ha commesso un grosso errore.

“Il presidente Obama – ha dichiarato il presidente Maduro attraverso il suo account in Tweetter – ha fatto un passo in falso contro la nostra Patria al firmare le sanzioni nonostante la protesta e il ripudio nazionale e internazionale”.

Il presidente Maduro ha anche segnalato che le sanzioni sono parte delle “contraddizioni dell’impero che pretende imporre la propria dominazione con tutti i mezzi sottovalutando la forza e la coscienza della Patria”.

Il capo dello Stato, ieri, aveva applaudito “il gesto coraggioso” del presidente Obama che a sorpresa annunciava l’inizio di una nuova primavera nelle relazioni diplomatiche tra Stati Uniti e Cuba.