An, da oggi la scalata alla Corte Suprema di Giustizia

CARACAS – Dopo aver eletto Tarek William Saab, “Defensor del Pueblo”; Manuel Galindo Ballesteros, “Contralor General de la República”; e riconfermato Luisa Ortega Díaz, “Fiscal General de la República”, l’Assemblea Nazionale, il Parlamento venezuelano, si accinge a eleggere i prossimi rappresentanti della Corte Suprema di Giustizia.

La legge stabilisce che i nuovi membri del “Tribunal Supremo de Justicia” dovranno essere eletti solo se otterranno il voto favorevole dei due terzi dei Deputati nelle prime tre sedute dell’An. In caso di non ottenere il numero dei voti necessari, il Parlamento dovrà convocare una quarta seduta ma, in questo caso, i magistrati dell’alto Tribunale potranno essere eletti con il voto della maggioranza.

Una volta eletti i magistrati, dopo il giuramento di rito, potranno esercitare le proprie funzioni. L’An dovrà eleggere 11 magistrati. Una volta ancora si teme che non vi sarà accordo tra partito di governo e opposizione e, quindi, che i magistrati saranno eletti alla quarta votazione.