Aereo malese, ampliate le ricerche ma poche speranze

Search resumes for missing plane in Indonesia
BANGKOK. – Le autorità indonesiane hanno allargato il raggio delle ricerche dell’aereo dell’Air Asia scomparso sul Mar di Giava con 162 persone a bordo ma l’ipotesi più accreditata è che l’Airbus si sia inabissato senza lasciare sopravvissuti. “Tenendo conto delle informazione in nostro possesso”, ha avvertito il capo dell’Agenzia nazionale indonesiana di ricerca e soccorso, Bambang Soelistyo, “l’ipotesi preliminare” è che l’aereo si trovi “in fondo al mare”. In superficie sono stati rinvenuti oggetti che però il vicepresidente indonesiano in persona, Jusuf Kalla, ha escluso possano provenire dall’aereo scomparso. Comunque le ricerche del volo Air Asia QZ8501, sparito a metà strada tra il decollo da Surabaya (Indonesia) e il previsto arrivo a Singapore, sono state estese a sette settori di mare, dai quattro iniziali. Le autorità di Jakarta stanno contribuendo alle operazioni con cinque aerei, 14 navi, decine di barche e due elicotteri. Altre navi e aerei per le ricerche sono giunti da Singapore, Malaysia e Australia. Il calar della notte rende probabile una nuova sospensione delle operazioni fino a domani. Offerte d’aiuto nelle ricerche sono venute anche da Cina, Gran Bretagna, Stati Uniti e Francia. Francese è peraltro il copilota dell’aereo della compagnia low cost su cui c’erano anche 155 indonesiani, tre sudcoreani, un britannico, un malese e un cittadino di Singapore. I bambini sono 16, di cui un neonato. Prima di scomparire dai radar, il comandante aveva chiesto di poter salire di quota per evitare grandi cumuli di nubi, ha riferito un responsabile del ministero dei trasporti indonesiano. Earth Network, una società che monitora le condizioni meteorologiche nel mondo, ha rilevato una serie di fulmini “nei pressi della rotta” del velivolo. L’aviazione indonesiana era già stata colpita da un disastro aereo l’8 marzo scorso con la scomparsa del volo MH370 poco dopo il decollo da Kuala Lumpur con 239 persone a bordo: l’aereo si sarebbe inabissato nell’Oceano indiano a corto di carburante. Un altro boeing della Malaysia Airlines, l’ MH17, è l’aereo probabilmente abbattuto da un missile sull’Ucraina il 17 luglio.

Condividi: