Schumacher: un anno fa la tragedia, “ora riconosce i cari”

Pubblicato il 29 dicembre 2014 da redazione

schumi
ROMA. – Un anno fa una caduta banale quanto tragica cambiò per sempre la sua vita. Rimasta appesa a un filo per mesi. Per vedere la luce fuori dal tunnel Michael Schumacher di strada ancora ne deve fare molta, lui che ha divorato chilometri sui circuiti di tutto il mondo, diventando uno dei miti della formula uno: dall’incidente sulle nevi di Meribel il 29 dicembre 2013 Schumi però non ha mai smesso di lottare, e la sua battaglia per la vita ha portato i suoi frutti. Ancora non parla, ha problemi di memoria, ma “riconosce i suoi cari”. Dal bunker in cui la moglie Corinna ha trasformato la residenza in Svizzera dove il campione tedesco è stato trasferito per la lunga riabilitazione, trapelano i piccoli passi fatti dall’ex pilota in questi mesi. Sei mesi fa l’uscita dal coma, a settembre quella dall’ospedale di Grenoble per fare ritorno a casa fare ritorno a casa. “Non ha ancora ritrovato l’uso della parola e comunica con gli occhi. Comincia comunque a riconoscere i suoi cari, sua moglie e i figli, ma ha grossi problemi di memoria” racconta l’ex pilota e amico di Schumacher Philippe Streiff, paraplegico dopo un incidente in gara del 1989. ‘Schumi’ starebbe quindi lentamente recuperando parte delle sue facoltà dopo la caduta sugli sci. “Anche la memoria? In futuro può essere… – ha detto -. In un ospedale, in una stanza in cui lo assistevano degli infermieri che lo conoscevano solo di fama, per lui era difficile ritrovare i ricordi. E’ anche per questo che è stato portato a casa, perché è probabile che in un ambiente familiare possa ritrovare la memoria molto più velocemente”. Ma Streiff riconosce che il sette volte campione del mondo non ha ancora praticamente capacità motorie. “Michael ha iniziato a lavorare su questo – racconta ancora l’amico -. A lungo termine potrebbe essere in grado di sperare in una passeggiata con le stampelle perché il suo midollo spinale non è stato danneggiato. Ma non possiamo dire nulla, né fare piani”. I segni lasciati da quell’incidente “sono molto pesanti”. Streiff dice di essere in contatto con la moglie di Schumi, Corinna, e con il professor Saillant. “Io vivo a Grenoble, proprio accanto al Policlinico Universitario, dove era ricoverato Schumacher – aggiunge – Al momento dell’incidente, quindi ero lì”. Schumi nel suo letto nella casa di Gand ancora non si muove, le capacità motorie “sono molto limitate. Anche il passaggio dal letto alla carrozzina è molto difficile, per tornare a stare seduto io ho impiegato più di un anno. Michael ha iniziato a lavorare su questo, e penso che a lungo termine possa sperare un giorno di fare una passeggiata con le stampelle perché il midollo spinale non è stato danneggiato. Ma tutto dipenderà dalla riabilitazione”. La famiglia e la voglia di battersi ancora farà il resto.

Ultima ora

12:49Calcio: Lega Serie B, il 4 luglio assemblea non elettiva

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - E' stata convocata per il prossimo 4 luglio a Milano l'Assemblea ordinaria, non elettiva, della Lega di Serie B . All'ordine del giorno gli aggiornamenti sul tema della Mutualità e sulle decisioni del Consiglio Federale del 26 giugno. Si discuterà inoltre del marketing associativo con l'accordo advisoring commerciale e dei termini e delle modalità di svolgimento dei playoff e dei playout del prossimo campionato. Infine, spazio anche per il Codice di Autoregolamentazione, Criteri di ripartizione risorse economiche e Limiti tesseramento e salari. (ANSA).

12:36Moto: al Mugello lotteria per aiutare pilota ferito

(ANSA) - SCARPERIA (FIRENZE), 27 GIU - Il Campionato italiano velocità di motociclismo organizzerà il prossimo fine settimana al Mugello, dove il tricolore farà tappa, una lotteria per aiutare Simone Mazzola, lo sfortunato pilota 21enne rimasto gravemente ferito durante le prove dello scorso round del Civ sulla pista di Misano. Il ricavato della lotteria andrà a Simone e alla sua famiglia. I biglietti, del costo minimo di 10 euro, potranno essere acquistati in circuito e al Civ. "Subito dopo l'incidente avvenuto circa un mese fa - ha detto il responsabile della Fed. motociclistica italiana al Civ, Simone Folgori- tutto il mondo delle moto si è stretto intorno a Simone e ha cominciato una raccolta fondi per aiutare lui e la sua famiglia per sostenere i costi delle numerose cure e trasferte. Per questo abbiamo anche organizzato questa lotteria che si svolgerà il prossimo sabato e domenica con moltissimi premi offerti dai nostri sponsor". La vendita proseguirà anche nella tappa successiva di fine luglio a Misano.

12:34Riina: cartelle sanitarie all’attenzione del tribunale

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Il tribunale di Milano ha deciso l'acquisizione delle cartelle e della relazione sanitaria sullo stato di Totò Riina e ha rinviato all'11 luglio la decisione se disporre una perizia sul boss per stabilirne la capacità di partecipare al processo. Lo rende noto il legale di Riina Luca Cianferoni. A Milano Riina, dopo l'archiviazione per le minacce a don Luigi Ciotti, è ancora sotto processo per le minacce al direttore del carcere di Opera. "Riina - spiega il legale - non è incapace psichicamente ma è in una situazione di progressivo e rapido decadimento fisico dovuto alle sue varie patologie"."Il quesito che si pone il tribunale di Milano - aggiunge Cianferoni - è lo stesso sollevato dalla Cassazione e cioè se sia corretto e rispetti la dignità della persona la situazione in cui versa Riina. Ormai non riesce a parlare e quando lo fa è quasi impossibile capire ciò che dice. In una delle ultime udienze a cui ha preso parte non è stato neppure in grado di reggere la cornetta con cui era collegato" conclude.

12:28Migranti: 5.000 salvati, 8.500 sulle navi

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Prosegue senza sosta l'esodo di migranti dalla Libia verso l'Italia: nella sola giornata di ieri, al largo delle coste libiche, ne sono stati salvati oltre 5.000, mentre sono complessivamente 8.500 quelli che si trovano a bordo delle navi dei soccorritori che stanno ora facendo rotta ora verso porti italiani. I cinquemila soccorsi ieri navigavano a bordo di cinque barche e 18 gommoni, raggiunti da unità della Guardia Costiera e di organizzazioni non governative e, inoltre, da alcuni rimorchiatori 'dirottati' per i soccorsi. Gli 8.500 migranti, soccorsi negli ultimi due giorni, sono a bordo di 14 navi: sei di queste hanno già fatto ingresso o stanno per entrare in porti di Sicilia e Calabria; le altre otto sono ancora in navigazione a largo delle coste italiane.

12:27Expoelette, edizione 2017 dedicata a Tina Anselmi

(ANSA) - TORINO, 27 GIU - Sarà dedicata a Tina Anselmi, prima donna ministro in Italia nel 1976, e avrà come filo conduttore 'lo stile' la seconda edizione di Expoelette, il forum internazionale delle donne al governo della politica e dell' economia. Dal 5 al 7 luglio al Castello di San Giorgio Canavese (Torino) 28 incontri cui parteciperanno 130 ospiti. Ogni giornata avrà un focus: filantropia; economia-impresa-lavoro; amministrazione e governo del territorio. L'evento, che ha ricevuto la Medaglia del presidente della Repubblica e l'Alto Patrocinio del Parlamento Europeo, per il Comitato promotore e gli 81 esponenti della società civile che lo sostengono, si propone come "elogio alla sobrietà". "Lo stile - ha osservato l'assessora alle Pari opportunità della Regione Piemonte, Monica Cerutti - è un tema di riflessione. Il dato dell'astensionismo alle recenti amministrative italiane dimostra come da tanti cittadini la politica sia percepita lontana. C'è bisogno di cambiamento e la presenza femminile può fare la differenza". Tra le presenze della tre giorni la presidente mondiale Delle Femmes Chefs d'Entreprises Mondiales, Marie Christine Oghly, il sottosegretario Luigi Bobba, la presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Roberta Siliquini, la presidente nazionale Aidda Maria Claudia Torlasco, il commissario straordinario del Governo per l'asse ferroviario Torino-Lione Paolo Foietta, la presidente della Fondazione Nilde Iotti, Livia Turco. (ANSA).

12:18Ciro Esposito: prevista oggi sentenza appello De Santis

(ANSA) - ROMA, 27 GIU - Si avvia a conclusione il processo di appello a Daniele De Santis, l'ex ultras romanista già condannato a 26 anni di reclusione in primo grado per la morte di Ciro Esposito, il giovane napoletano ferito poco prima della finale di coppa Italia Fiorentina-Napoli del 3 maggio 2014 e morto dopo 53 giorni di agonia. Oggi sono in programma le arringhe delle parti civili e dei difensori dell'imputato. Probabile che, in serata, ci sia la sentenza. Il pg Vincenzo Saveriano ha chiesto per De Santis, accusato di omicidio volontario, una riduzione di pena con condanna a 20 anni di reclusione.

12:08Lombardia: Sala, Gori candidato forte, apprezzo decisione

(ANSA) - MILANO, 27 GIU - Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori "è il candidato più forte per vincere contro un candidato come Maroni" alle prossime elezioni regionali in Lombardia, "aspettiamo l'ufficializzazione, però io apprezzo il fatto che Giorgio abbia preso questa decisione in un momento come questo prendendosi una buona dose di rischio". Così il sindaco di Milano Giuseppe Sala, a margine di un convegno al Tribunale del capoluogo lombardo, ha risposto ai cronisti che gli hanno chiesto un commento alla disponibilità data da Gori a correre per la candidatura a Governatore per il centrosinistra. "Per la Lombardia - ha spiegato Sala - penso possa essere una candidatura unitaria. Se Gori si fa avanti suppongo che ne abbia discusso con Martina, l'altro possibile candidato. A questo punto - ha aggiunto - mi viene da dire che Gori è il candidato più forte per vincere contro un candidato come Maroni".

Archivio Ultima ora