L’ira del Napoli, “ci può stare” diventa frase cult

16th Elite Club Coaches Forum

NAPOLI. – ”Con la Juve? Ci può stare”. Una frase cult quella ripetuta più volte ieri sera da Rafa Benitez, un mantra, una risposta pervasa da un’ironia sottile, più british che spagnola, una stilettata graffiante e tagliente che in un attimo ha reso il tecnico azzurro il più napoletano tra i napoletani. Ma non è stato solo Benitez ha sprizzare rabbia. Tutto il Napoli non ci sta, si ribella di fronte all’ingiusto trattamento che ritiene di aver subito ieri sera al San Paolo dall’arbitro Tagliavento. Lo ha detto in maniera clamorosa subito dopo la gara con velenosi tweet il presidente De Laurentiis (”La Juve è una squadra forte, se è anche aiutata dagli arbitri diventa imbattibile..”) e lo ha ribadito attraverso le parole beffarde di Benitez: ”Ogni volta che giochiamo con la Juve mi hanno insegnato la frase ‘ci può stare’. Allora ci può stare sempre”. Anche il popolo dei tifosi, è ovvio, l’ha presa male. Lo si capisce dagli interventi sui social che sin dai minuti successivi alla conclusione della gara e per tutta la giornata di oggi, hanno riempito il web. Moltissimi sono quelli inviperiti, quelli che non le mandano a dire a Tagliavento e alla Juventus. Su Facebook c’è chi, come Francesco, si accanisce a ricordare che Tagliavento ”non è nuovo ad imprese come quella di ieri sera”. ”Il 29 novembre 2011 – ricorda – lo stesso arbitro diresse al San Paolo Napoli-Juventus. Ebbene fu lui a far ribattere ad Hamsik, per la presenza di troppi giocatori in area, un rigore che era già stato trasformato e che poi lo slovacco calciò sopra la traversa. Quello è stato l’ultimo rigore fatto ribattere nel campionato italiano. Dopo di quello nessun giocatore è mai più entrato in un’ area di rigore”. Altri sottolineano che ”quando Chiellini è stato soccorso, medicato e fasciato alla testa sul campo l’arbitro ha addirittura fatto riprendere il gioco senza far uscire il giocatore e farlo rientrare successivamente dalla metà campo, come è previsto dal regolamento. Chiellini si è alzato ed è tornato al suo posto come se nulla fosse. Una cosa mai vista”. Non mancano però quelli che sui social sono capaci anche di autocritica. ”Dove pensa di andare Benitez con un centrocampo come quello che ha schierato contro i grandi campioni della Juve? – scrive sui social Mario, altro tifoso partenopeo – Il campionato italiano è diverso da tutti gli altri, ma Rafa sembra non essersene ancora accorto”.