Venezuela: code ai negozi, cresce il malcontento

Pubblicato il 14 gennaio 2015 da redazione

BRICS-UNASUR summit in Brasilia

CARACAS. – La scarsità dei prodotti, anche di prima necessità, si è aggravata nelle ultime settimane, e nelle lunghe code che si creano davanti ai negozi il malcontento della popolazione sta cominciando a sfociare nella violenza. Il governo di Nicolás Maduro non riesce a migliorare la situazione e reagisce denunciando il presunto “golpismo economico” dei suoi avversari. Almeno 16 persone sono state arrestate nel week end per aver protestato mentre erano in fila davanti ai supermercati del governo, presidiati da soldati della Guardia Nazionale e nei quali vige ormai un sistema draconiano di vendite ristrette, in base a razioni settimanali e l’ultima cifra della carta di identità. Il governo non riesce però a garantire queste “targhe alterne” dello shopping quotidiano – perché sugli scaffali ormai manca anche il latte, la farina di mais, l’olio vegetale, il caffè o il sapone – in tutti i negozi. Si moltiplicano le notizie, mai confermate ufficialmente, di saccheggi, furti a camion di trasporto merci e assalti collettivi a supermercati. “I venezuelani ormai hanno capito che non esistono alternative, è ognuno per sé, e chi dispone di maggiori risorse è in vantaggio, chi ne ha di meno non ha protezioni”, sottolinea il politologo José Vicente Carrasquero. Con l’inflazione più alta del mondo – al 67% nelle statistiche ufficiali, e probabilmente ben maggiore – e una recessione che si trascina dalla metà del 2014, la profonda crisi economica del Venezuela ha subito una brusca accelerazione nelle ultime settimane, a causa del crollo del prezzo del petrolio, il 95% delle entrate dello Stato. Maduro è partito per una tournée internazionale. La scorsa settimana è stato in Cina – alla ricerca di crediti – e poi nelle capitali di vari paesi dell’Opep (Iran, Arabia Saudita, Qatar ed Algeria) per cercare di trovare un modo per contenere la caduta del petrolio. Ha infine aggiunto una tappa imprevista a Mosca, dove incontrerà Vladimir Putin, anche lui preoccupato dal crollo del prezzo del greggio. Malgrado gli annunci trionfalistici dei media ufficiali, l’erede di Chávez non ha ottenuto finora nulla di concreto – ha ammesso che “non c’è consenso” per un vertice Opep di emergenza – e, fedele al suo stile, ha accusato le “agenzie di notizie di paesi che mantengono un pregiudizio coloniale rispetto a noi”, come la spagnola EFE di “disinformare costantemente per creare un danno alla nostra nazione”. Da Teheran aveva spiegato che il crollo del prezzo del greggio “è dovuto a decisioni geopolitiche per cercare di danneggiare la Russia, l’Iran e il Venezuela”. Da Caracas gli ha fatto eco il suo governo, accusando società private di nascondere ingenti riserve di prodotti con lo scopo di “alimentare un clima di preoccupazione nella cittadinanza e promuovere il disordine”, seguendo un piano organizzato dalla “opposizione di estrema destra”.

Ultima ora

15:32Germania: Schulz chiede ministero finanze, Merkel frena

(ANSA) - BERLINO, 18 DIC - I media tedeschi affermano che Martin Schulz rivendicherebbe il ministero delle finanze per l'Spd, nel caso in cui si arrivasse a un governo di Grosse Koalition. Ma Angela Merkel, sollecitata in materia, frena. "Parlare di una distribuzione dei ministeri, non avendo ancora neppure la certezza di costruire insieme un governo, non mi sembra la sequenza giusta", ha affermato, rispondendo alle domande dei giornalisti, in conferenza stampa, rispetto a possibili desiderata dei socialdemocratici. È stato il giornale economico Handelsblatt a scrivere oggi, in prima pagina, che il leader dei socialdemocratici vorrebbe per il suo partito il ministero delle finanze.

15:25Calcio: Coppa Italia, Pasqua arbitra Napoli-Udinese

(ANSA) - ROMA, 18 DIC - Questi gli arbitri, gli assistenti, i IV Ufficiali, i Var e gli assistenti Var per le partite valide per gli ottavi di finale di Coppa Italia in programma da domani: Napoli-Udinese (19/12 ore 21): Pasqua di Tivoli Mondin-Bellutti/Di Paolo/Pairetto-Fiorito); Atalanta-Sassuolo (20/12 h.15): Ghersini di Genova (Rocca-La Notte/Minelli/Giacomelli-Ranghetti); Roma-Torino (20/12 ore 17.30): Calvarese di Teramo(Paganessi-Prenna/Abbattista/Banti-Di Vuolo); Juventus-Genoa (20/12 ore 20.45): Maresca di Napoli (La Rocca-Bindoni/Marini/Mariani-Alassio).

15:20Migranti: ok a progetto per impiego in Scavi Pompei e Reggia

(ANSA) - NAPOLI, 18 DIC - Una migliore distribuzione dei migranti sul territorio attraverso anche l'impiego sperimentale nei servizi sociali, in particolare in alcune realtà turistiche di grande pregio come gli Scavi di Pompei e la Reggia di Caserta. É il senso del protocollo d'intesa siglato oggi a Napoli con il ministro degli Interni Marco Minniti da 265 sindaci della Campania (il 70% del territorio) per l'accoglienza dei richiedenti asilo. "Un progetto bello e straordinario - ha sottolineato il ministro - che mette in campo una visione comune basata su accoglienza, umanità, integrazione e sicurezza e che se dovesse avere successo renderà migliore non solo la Campania ma l'Italia intera".

15:16Assad, 400 mld dollari di danni materiali dalla guerra

(ANSA) - MOSCA, 18 DIC - I danni materiali del conflitto in Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari: è la stima fatta dal controverso presidente siriano Bashar al Assad e riportata oggi dal vice premier russo Dmitri Rogozin. "Secondo le stime del presidente siriano - ha detto Rogozin - i danni provocati da questa aggressione contro la Siria ammontano a circa 400 miliardi di dollari".

15:16Calcio: Torino, Ansaldi operato a Monaco,intervento riuscito

(ANSA) - TORINO, 18 DIC - E' "perfettamente riuscito" l'intervento di sports Hernia, l'ernia dello sportivo, a cui è stato sottoposto Cristian Ansaldi. Il difensore del Torino, che ha anticipato l'intervento già previsto per giugno approfittando dalla lesione muscolare alla lesione destra che comunque l'avrebbe tenuto fuori fino al 2018, è stato operato dalla professoressa Ulrike Mushawech alla Atos Klinik di Monaco di Baviera. Era presente anche il responsabile sanitari del club granata, Rodolfo Tavana. Nei prossimi giorni, informa il club, Ansaldi verrà dimesso e tornerà a Torino dove lavorerà con lo staff medico granata per riprendere l'attività sportiva. I tempi per il recupero all'attività agonistica non sono stati resi noti.

15:15Calcio: Udinese, Oddo “a Napoli per passare il turno”

(ANSA) - UDINE, 18 DIC - "Non sottovalutiamo l'impegno di Coppa, andiamo a Napoli per vincere, per passare il turno. Se poi saranno più bravi di noi...". Il proclama arriva dal tecnico dell'Udinese Massimo Oddo, nella conferenza stampa della vigilia in vista della gara degli ottavi di coppa Italia a Napoli, che riporta i bianconeri di fronte alla capolista, dopo il successo di sabato con l'Inter. Una gara preparata "questa mattina", con un occhio al prossimo impegno di campionato sabato con l'Hellas Verona che porterà un inevitabile turnover: "Ci sono due partite in una settimana, quindi è normale provare a gestirle, con i pro e i contro, a prescindere contro chi giochi. Qualcuno ha bisogno a livello fisico di recuperare, chi va in campo va a cogliere una opportunità importante", ha aggiunto annunciando che in porta giocherà Scuffet e con gli uomini contati in difesa ne confermerà "due su tre".

15:13Romania: migliaia in piazza contro riforma giustizia

(ANSAmed) - BELGRADO, 18 DIC - In Romania migliaia di persone hanno nuovamente manifestato ieri sera in varie città del Paese contro la riforma del sistema giudiziario varata dal governo del premier socialdemocratico Mihai Tudose, accusata di minare lo stato di diritto e vanificare la lotta alla corruzione dilagante. Nella capitale Bucarest circa 5 mila persone hanno percorso in corteo il centro della città partendo dalla sede del governo e raggiungendo il parlamento, dove oggi è in programma una seduta dedicata all'esame della legge contestata. "Vogliamo giustizia, non corruzione", "Governo covo di ladri", hanno scandito i manifestanti che hanno sfidato il maltempo e il freddo intenso. Proteste popolari si sono registrare in diverse altre città quali Timisoara, Cluj, Brasov.

Archivio Ultima ora