Maduro a Pastrana, Piñera e Calderón: “Il popolo venezuelano vi ripudia”

Pastrana-Calderon-Pinera

CARACAS – Parole dure di condanna. Rivolte non a uno ma a ben tre ex presidenti della Repubblica, invitati a un “Congresso” per illustrare il proprio punto di vista sulle libertá democratiche in Venezuela e in America Latina.

Gli ex presidenti, Andrés Pastrana, della Colombia; Sebastián Piñera, del Cile,  e Felipe Calderón, del Messico, sono stati accusati pubblicamente dal capo dello Stato, Nicolás Maduro, di sostenere, con la loro presenza, movimenti di estrema destra che cospirano contro il governo democraticamente eletto.

– Calderón, Piñera, Pastrana – ha detto il presidente Maduro durante un comizio in occasione della commemorazione della rivolta popolare del 23 gennaio del 1958 contro la dittatura perezjimenista – potete recarvi in Venezuela tutte le volte che volete. Peró – ha proseguito – vi sia ben chiaro che state sostenendo un gruppo di destra che non riconosce questo governo e promuove il colpo di stato. Se dovesse esserci sareste responsabili e complici di un bagno di sangue. Dovreste preoccuparvi della crisi nei vostri paesi e non mettere le vostre narici ripugnanti in Venezuela. Vi diamo il benvenuto nel Paese e subito ripudiamo la vostra presenza. Vi siete trasformati nel club dei presidenti fannulloni. Vi pagano con denaro sporco per favorire un colpo di stato.

Parole che non hanno bisogno di alcun commento.

Condividi: