Casa: 5,8 anni di stipendio per comprarla

Pubblicato il 26 gennaio 2015 da redazione

CASA: 5,8 ANNI STIPENDIO PER COMPRARLA, MA PREZZI GIÙ

ROMA. – Servono 5,8 anni di stipendio per comprare casa in Italia. Se anche tutti i soldi che ogni italiano guadagna fossero destinati esclusivamente al mattone e a nessun altro scopo, ci vorrebbe ancora un bel po’ per coronare il sogno di acquistare un appartamento, nemmeno troppo grande, di 65 metri quadri. Eppure i prezzi stanno scendendo e ad evidenziarlo è anche l’ultimo studio di Tecnocasa che, rispetto al 2013, rileva nella prima parte del 2014 una leggera diminuzione del numero di buste paga necessarie per procedere ad un rogito dal notaio. Due anni fa le annualità necessarie all’acquisto erano infatti 6. E se si procede a ritroso, verso i picchi degli anni 2000, si scopre che tra 2006 e 2007 bisognava teoricamente lavorare e mettere tutto lo stipendio da parte per 8,6 anni consecutivi. Da allora i prezzi sono andati progressivamente diminuendo, in parallelo con la contrazione, in certi casi drastica, delle compravendite. Il mercato è infatti tuttora quasi congelato. Grazie a richieste decisamente più accessibili rispetto al passato, nel 2014 si è assistito ad una lenta e ridotta mini-ripresa delle transazioni, che dovrebbe protrarsi, secondo le previsioni anche nel 2015. Tuttavia, i prezzi dovrebbero scendere ancora, in una forbice compresa, secondo Tecnocasa, tra -1% e -3%. Guardando al primo semestre del 2014, ovvero agli ultimi dati disponibili, a livello locale Roma è la città in cui lo stacco tra anni di lavoro necessari e prezzo degli immobili è più evidente: nella capitale servono 9,5 annualità interamente destinate all’acquisto. Segue Milano con 7,9 anni. A Palermo e Verona ne servono invece decisamente meno, 3,6 nel capoluogo siciliano e 3,9 nella città scaligera. Effettuando un confronto a distanza di dieci anni, si evince che a livello nazionale la differenza è stata consistente, infatti si è passati da 7,8 annualità nel 2004 a 5,8 nella prima parte del 2014. In questo lasso temporale è Milano la città in cui si è avuta la variazione più consistente: dalle 11,1 annualità del 2004, infatti, si è passati alle 7,9 di quest’anno. Altri due capoluoghi fanno segnare variazioni interessanti: -3,1 a Firenze (7,2 annualità) e -3 a Bologna (5,7 annualità). Bari, Genova, Torino e Verona hanno evidenziato un andamento in linea con il dato nazionale: nel capoluogo pugliese servono 2,1 annualità in meno, mentre le altre tre città segnano -1,9. Roma ha invece sostanzialmente tenuto.

Ultima ora

19:58Nuoto: Europei, Sabbioni argento nei 100 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Argento di Simone Sabbioni nei 100 metri dorso agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. L'azzurro con il tempo di 49"68 ha stabilito il record italiano in vasca corta, migliorando il proprio 49"96, ottenuto agli assoluti di Riccione. L'oro è andato al russo Kliment Kolesnikov (48"99), il bronzo al rumeno Robert-Andrei Glinta (49"99).

19:47Banche: Zoggia, chiediamo audizione Boschi in Commissione

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Il calendario delle audizioni alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche è chiuso, come deciso alcuni giorni fa. Tuttavia, se il presidente Casini decidesse di riaprirlo, pare evidente e urgente la necessità di ascoltare la Sottosegretaria Boschi. Se il presidente valuterà l'opzione, noi formalizzeremo subito la richiesta di audire Boschi". Lo dichiara il deputato Davide Zoggia (Mdp-LeU), membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche.

19:46Mafia:sciolto comune Lamezia, ‘illecita acquisizione voti’

(ANSA) - CATANZARO, 15 DIC - "Fonti tecniche di prova hanno attestato come la campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi sia stata caratterizzata da un'illecita acquisizione dei voti che ha riguardato, direttamente o indirettamente, esponenti della maggioranza e della minoranza consiliare". E' uno dei passaggi della relazione al Presidente della Repubblica fatta dal ministro dell'Interno Marco Minniti che ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme, terza città calabrese con i suoi 70 mila abitanti, decretato il 22 novembre scorso. Minniti afferma che la relazione del Prefetto alla luce dell'accesso antimafia effettua un "raffronto tra le risultanze dell'accesso attuale e quelle che diedero luogo agli scioglimenti nel 1991 e nel 2002 rinvenendo, in assoluta continuità, la persistenza delle medesime dinamiche collusive e dell'operatività degli stessi personaggi di spicco delle organizzazioni criminali dominanti". L'accesso era stato disposto dal Prefetto di Catanzaro nel giugno 2017.

19:41Milan: Uefa respinge Voluntary Agreement

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - La Uefa ha respinto la richiesta di Voluntary Agreement del Milan. Lo annuncia la stessa Uefa con un comunicato pubblicato sul proprio sito. ''Il consiglio - si legge - ha deciso di non approvare la richiesta del club perché ci sono ancora delle incertezze in relazione al rifinanziamento del debito in scadenza nell'ottobre del 2018 e alle garanzie finanziarie del principale azionista''.

19:39Nuoto: 200 farfalla donne, argento a Ilaria Bianchi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Ilaria Bianchi ha vinto l'argento nella finale dei 200 metri farfalla agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 2'04"22, record italiano. L'oro è andato alla tedesca Franziska Hentke (2'03"92), il bronzo alla francese Lara Grangeon (2'04"31).

19:35Nuoto: Europei, bronzo Panziera nei 200 dorso donne

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Margherita Panziera ha vinto il bronzo nella finale dei 200 metri dorso, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. La 22enne di Montebelluna - allenata a Roma da Gianluca Belfiore - con il tempo di 2'02"43 è stata preceduta dal'ungherese Katinka Hosszu (2'01"59) e dall'ucraina Daryna Zevina (2'02"27). Panziera ha migliorato il primato italiano che lei stessa aveva stabilito a Riccione due settimane fa in 2'03"15.

19:33Corea Nord: Guterres offre buoni uffici soluzione pacifica

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - Il Segretario Generale dell'Onu Antonio Guterres ha offerto i suoi "buoni uffici" per evitare che l'"allarmante" programma nucleare della Corea del Nord finisca accidentalmente per provocare un conflitto dalle conseguenze devastanti. Parlando in Consiglio di Sicurezza, Guterres ha detto che l'Onu mette a disposizione i suoi assett strategici in tre aree chiave: imparzialità, valori e principi per soluzioni diplomatiche pacifiche e canali di comunicazione con tutte le parti: "Le Nazioni Unite sono un luogo dove tutte le sei parti sono rappresentate e possono interagire per ridurre le differenze e promuovere misure di costruzione di fiducia reciproca".

Archivio Ultima ora