Sanità Italia lontana dal podio delle migliori

Pubblicato il 27 gennaio 2015 da redazione

ricoveri

BRUXELLES. – La sanità italiana è ancora lontana dalle migliori della classe in Europa: si piazza al ventunesimo posto, prima di Irlanda e Croazia, ma subito dopo Estonia, Spagna e Slovenia. A preoccupare è il suo costante declino, considerando che nel 2013 il Belpaese era al ventesimo posto e nel 2009 al quindicesimo. Reginetta per la quinta volta si conferma l’Olanda, seguita da Svizzera e Norvegia. La classifica arriva dall’Euro Health Consumer Index, uno studio presentato a Bruxelles e che riunisce 48 indicatori su 35 Paesi europei basati su statistiche pubbliche, sondaggi presso i pazienti e ricerche indipendenti. Lo studio è stato condotto dalla Health Consumer Powerhouse Ltd, una società privata svedese. Il primo dato che balza agli occhi è che “nel 2014 in Europa vediamo chiaramente il sempre maggior aumento del ‘gap sanitario’ fra Paesi ricchi e meno ricchi, l’effetto più ovvio dell’austerità” ha rilevato Arne Bjornberg, presidente di Health Consumer Powerhouse e direttore della ricerca. I grandi Paesi europei, come Germania e Francia, conquistano rispettivamente il nono e l’undicesimo posto, mentre la Grecia è al 28/o e la Romania al 35/o. Anche l’Italia si presenta a due velocità: “Si osservano enormi divari delle prestazioni fra il Nord e il Sud, fra una Lombardia e una Calabria – ha sottolineato Bjornberg – divergenze che spiegano i mediocri risultati medi”. Un problema a monte, secondo l’esperto, è che i sistemi a finanziamento pubblico (“Beveridge systems”) come quello italiano, risultano meno efficienti e più “soggetti a problemi di natura politica” di quelli basati sulle assicurazioni (i cosiddetti “sistemi Bismarck”), dove chi finanzia il sistema e chi fornisce il servizio sono due soggetti separati. La sanità insomma “rientra fra i tanti e importanti sistemi del Paese che hanno disperatamente bisogno di riforme” conclude la ricerca. I giudizi negativi l’Italia li incassa in particolare per i tempi di attesa dei trattamenti in caso di incidenti/emergenze o per una Tac, ma non solo. Si parla anche di carenza nella prevenzione antifumo, di eccessivo ricorso al parto cesareo o all’uso di antibiotici. Un problema, quest’ultimo, che per l’esperto “va a braccetto con l’elevato livello di gravi infezioni ospedaliere: una correlazione pericolosa, che andrebbe affrontata”. Altro tallone d’Achille per Bjornberg “l’abissale mancanza di preparazione per l’assistenza a lungo termine della popolazione che invecchia”. La spesa italiana per i farmaci intanto è la decima in Europa e quella per le cure dei pazienti all’interno delle strutture sanitarie la quarta, prima di Olanda e Svizzera. (Di Chiara Spegni/ANSA)

  • la verdad

    Yo no lo creo porque a mi mamá la operaron El Año pasado y todos sus exámenes todo gratis y eficientes y Igual mi papá este año le hicieron una pequeña cirugía más todo los chequeos y exámenes toda gratis

    • lavoceditalia

      Tutto dipende da dove si trova l’ospedale. E’ molto diversa l’accoglienza tra la Lombardia, il Lazio e la Campania. A volte addirittura da una Provincia all’altra… L’assistenza sanitaria è gratis ma a volte per le analisi c’è da aspettare parecchio….

Ultima ora

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

21:10Calcio: Baldissoni “Roma patrimonio collettività,è una fede”

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - "La storia della Roma ha un inizio, ma è senza fine. Questa squadra è patrimonio di una collettività e racchiude il capitale emotivo di una comunità. Parliamo di una storia che si aggiorna quotidianamente, perché le emozioni non muoiono mai. La Roma è una fede, una famiglia, è parte di tutti noi e lo sarà per sempre". Così il dg della Roma, Mauro Baldissoni, nel corso della presentazione del libro 'Dimmi cos'è', pubblicato per celebrare i 90 anni del club giallorosso. Il volume, a cura di Tonino Cagnucci e Luca Pelosi (casa editrice Skira), ripercorre la storia della Roma con illustrazioni, disegni d'autore, fotografie inedite. "Da quando è arrivata la nuova proprietà è stato creato un dipartimento dedicato all'archivio storico. Abbiamo fatto un lavoro incessante negli anni, recuperato e organizzato centinaia di migliaia di documenti, foto e oggetti - sottolinea Baldissoni -. Questo grande sforzo di raccolta è stato ora messo su carta, è fruibile da tutti e ne siamo estremamente orgogliosi".

21:09Uccise ladro: condannato a nove anni e quattro mesi

(ANSA) - BRESCIA, 13 DIC - La Corte d'Assise di Brescia ha condannato a 9 anni e 4 mesi per omicidio volontario Mirco Franzoni, il 33enne che la sera del 14 dicembre 2013 a Serle, nel Bresciano, uccise in strada con un colpo di fucile ravvicinato il ladro di origine albanese Eduard Ndoj, che era entrato nell'abitazione del fratello. Il pm aveva chiesto 16 anni, sempre per omicidio volontario.

20:59Nuoto: Europei 25 metri, Scozzoli vince l’oro nei 50 rana

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Due medaglie per l'Italia nella prima giornata di gare dei campionati europei di nuoto in vasca da 25 metri, in corso a Copenaghen. L'azzurro Fabio Scozzoli ha chiuso al primo posto la gara dei 50 rana con il tempo di 25"62, nuovo record europeo, che sottrae dieci centesimi al limite che lui stesso aveva stabilito nel 2013 in coppa del mondo a Berlino. Ha preceduto il russo Kirili Progoda, medaglia d'argento, e il britannico Adam Peaty, bronzo. La seconda medaglia è d'argento, conquistata dagli staffettisti della 4x50 stile libero. Luca Dotto, Lorenzo Zazzeri, Alessandro Miressi e Marco Orsi hanno chiuso in 1'23''67, dietro ai russi che si impongono in 1'23''23.

20:48Brasile: stampa, Temer in ospedale per serie esami urologici

(ANSA) - SAN PAOLO, 13 DIC - Il presidente del Brasile, Michel Temer, si sottoporrà oggi a una serie di esami urologici presso l'ospedale Sirio-libanese di San Paolo: lo rende noto la stampa locale. Il ricovero - precisano i media - era previsto per venerdì, ma sarebbe stato anticipato ad oggi su consiglio del medico curante del capo di Stato, il cardiologo Roberto Kalil Filho. Temer, che ha 77 anni, a fine ottobre aveva già subito un intervento chirurgico alla prostata.

20:42Biotestamento: ok art.3 sulle Dat con 158 sì, 62 no

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Passa nell'Aula del Senato l'articolo 3 del disegno di legge sul biotestamento. Un altro punto nodale del testo che riguarda le Dat, cioè le "disposizioni anticipate di trattamento". La norma passa con 158 sì, 62 no e 10 astenuti.

Archivio Ultima ora