Allegri: “Triplete? La Juve può fare una grande Champions”

Pubblicato il 27 gennaio 2015 da redazione

Soccer: Champions League; Juventus-Atletico Madrid

TORINO. – Perso il ‘grande slam’ con la sconfitta di Doha nella SuperCoppa italiana, la Juventus trascinata dal talento di Pogba può sempre puntare al ‘triplete’ (campionato, Champions e Coppa Italia). Allegri è realista: “Sogno il triplete? Più che sognare bisogna essere competitivi fino alla fine. In campionato abbiamo qualche punto di vantaggio ma è ancora lungo. Ci vuole molto equilibrio, e capire che mancano ancora tante vittorie per lo scudetto”. C’è poi l’Europa: “anche con questa rosa – dice il tecnico bianconero, possiamo fare una grande Champions”. Ed infine la Coppa Italia: “è un obiettivo della stagione. La Juve non la vince da vent’anni”. Proprio per questo passare a Parma, domani sera, “é un obbligo: arrivare in semifinale è un dovere”. In campionato sarebbe testacoda con un abisso di 40 punti, domani si comincia alla pari: “Non troveremo una situazione facile – spiega Allegri – ma in campo non andranno i problemi societari del Parma ma un gruppo di ragazzi che cercherà di fare un’impresa e batterci in un momento così difficile. Non dobbiamo sottovalutare assolutamente l’impegno, ma affrontarlo con la giusta maturità per non uscire con le ossa rotte”. C’è poi il mercato, che non è solo il futuro di Pogba. “Un altro attaccante? Se non arrivano giocatori che migliorano la rosa è inutile prenderlo” ribadisce Allegri. Il nome caldo e’ sempre quello di Simone Zaza ma il patron del Sassuolo, Giorgio Squinzi, ha chiuso ancora una volta la porta: “Non lo cediamo, ne abbiamo bisogno”. L’arrivo dell’attaccante dovrebbe essere rimandato a giugno, quindi, anche se potrebbero ancora esserci sorprese. Il rinforzo in attacco, in caso di addio anticipato di Giovinco, non dovrebbe essere Cassano. “Non parlo di giocatori che non sono della Juve, al momento ho 5 attaccanti, è in arrivo Sturaro per il centrocampo, poi valuteremo il resto – sottolinea Allegri -. Antonio ha 32 anni, al Milan è stato importante nella volata scudetto, ma preferisco parlare di chi ho a disposizione, di quelli che arriveranno ne parlerò quando arriveranno. L’acquisto comunque l’abbiamo fatto, in difesa con il rientro di Barzagli. Poi vediamo se c’è possibilità di combinare qualcosa in attacco: siamo vigili, non abbiamo alcuna preoccupazione”. A Parma sarà turnover con Storari in porta, Ogbonna e Padoin in difesa, Pirlo di nuovo titolare dopo lo stop per la febbre e Marchisio in campo perché salterà Udine per squalifica domenica prossima. Non è convocato Carlos Tevez, “che ha bisogno di fare allenamenti specifici” per recuperare dall’infiammazione ad un ginocchio. E’ possibile che venga riproposto il 4-3-3, già visto con il Verona, con Pepe, Llorente e Coman in attacco.

Ultima ora

09:49Venezuela: Maduro vince comunali, ma senza opposizione

(ANSA) - CARACAS, 11 DIC - Il partito socialista di Nicolas Maduro ha stravinto alle elezioni municipali nella maggior parte delle città del paese, anche se sul voto ha pesato il boicottaggio di quasi tutta l'opposizione. Lo stesso capo dello stato, durante un comizio in cui ha annunciato il suo trionfo, ha avvertito che "i partiti che non hanno partecipato al voto non potranno farlo più e scompariranno dalla mappa politica". Quindi di fatto li ha estromessi dalle presidenziali del prossimo anno.

09:41Birmania:stupri su donne Rohingya metodici, indagine

(ANSA) - UKHIA (BANGLADESH), 11 DIC - Gli stupri di donne Rohingya da parte dell'esercito birmano sono stati radicali e metodici. Lo rivela un'indagine condotta dall'Associated Press intervistando 29 tra donne e ragazze fuggite nel vicino Bangladesh. Le vittime delle violenze sessuali hanno tra i 13 e i 35 anni.

06:47Kashmir: giornalista francese arrestato da polizia India

NEW DELHI - Un giornalista televisivo francese, Paul Edward Comiti, e' stato arrestato dalla polizia indiana a Srinagar, capitale dello Stato di Jammu & Kashmir, per violazione del regolamento sui visti dato che, disponendo di uno di tipo business stava pero' realizzando un documentario sugli abitanti feriti nelle manifestazioni con fucili a pallini delle forze di sicurezza. Lo riferisce il portale Kashmir Watch.

06:42Corea Nord: manovre anti-missile di Seul, Tokyo e Usa

PECHINO - Corea del Sud, Usa e Giappone hanno dato il via alla due giorni di manovre congiunte finalizzate alla rilevazione di missili nemici, nel mezzo delle tensioni legate alla minaccia balistica e nucleare di Pyongyang. Il teatro delle operazioni, ha reso noto il Comando di Stato maggiore di Seul, sono le acque tra la penisola coreana e il Giappone.

06:33Molestie: Haley, ascoltare donne che accusano Trump

NEW YORK - Le donne che hanno accusato Donald Trump di molestie sessuali dovrebbero essere ascoltate: la sorprendente affermazione arriva da uno dei pilastri della stessa amministrazione Trump, Nikki Haley, ambasciatrice americana all'Onu. Haley rompe cosi' con la posizione della Casa Bianca, secondo cui le accuse al tycoon sono false e vanno archiviate.

01:31Calcio: Maradona a Calcutta per match di beneficienza

(ANSA) - NEW DELHI, 11 DIC - Più volte rinviato, è finalmente cominciato oggi un viaggio di Diego Maradona nella metropoli indiana di Kolkata (Calcutta), dove si tratterrà per tre giorni, impegnato in una serie di attività di beneficienza. I continui spostamenti di data della sua visita hanno fatto sì che oggi a riceverlo nella capitale dello Stato di West Bengala vi fossero quasi solo giornalisti e responsabili locali, ma non molti tifosi. Nella sua precedente visita che risale a nove anni fa, l'aeroporto cittadino fu preso d'assalto da migliaia di tifosi che lo acclamarono in strada fino ad oltre la mezzanotte. Gioviale e rilassato, Diego ha salutato con la mano i presenti prima di entrare insieme con la fidanzata Rocio Oliva nell'auto che lo ha portato in un hotel del centro che aveva approntato per lui una suite 'Diego Maradona'. Gli organizzatori si sono impegnati particolarmente nel decoro della suite, le cui pareti mostrano passaggi centrali della vita del calciatore.

00:54Calcio: Donadoni’C’è tanta rabbia, ci manca sempre qualcosa’

(ANSA) - ROMA, 10 DIC - "Abbiamo preso il secondo gol nel momento in cui il Milan era forse nel peggior momento: siamo stati ingenui ed è un peccato, perché in più di un'occasione siamo andati vicini al gol''. A Premium Sport l'allenatore del Bologna Roberto Donadoni non nasconde l'amarezza le occasioni sprecate: ''C'è tanta rabbia, prestazioni come questa non possono equivalere a zero punti, ma ci manca sempre qualcosa. Non c'è nessun complesso nei confronti delle big: forse a volte siamo eccessivamente preoccupati di quello che possono creare, ma se andiamo a vedere le partite che abbiamo giocato con le grandi non mi sembra ci siano state situazioni di superiorità da parte loro. Dobbiamo lavorare sul profilo mentale e anche su quello tecnico: un controllo fatto bene o fatto male si traduce in un'occasione colta o sprecata e quindi in una partita vinta o persa. Dobbiamo essere più centrati su noi stessi''.

Archivio Ultima ora