Maltempo: neve al Nord, disagi su strade e ferrovie

foto dei lettori

ROMA. – Il maltempo non dà tregua, il Centronord è imbiancato e il traffico va in tilt. La neve da ore crea disagi sulle autostrade e sulla rete ferroviaria, creando una situazione particolarmente critica a Bologna, dove l’aeroporto è rimasto chiuso alle operazioni di volo fino alle ore 9.00 e la circolazione dei treni è stata notevolmente penalizzata. Il traffico dei convogli regionali ha subito ritardi medi di 60 minuti e cancellazioni.

Difficoltà anche per la circolazione dei treni a media e lunga percorrenza e per quelli ad Alta Velocità sulla linea che collega il capoluogo emiliano a Milano. Trenitalia ha disposto il rimborso integrale del biglietto di Frecce e treni nazionali a chi rinuncia a partire dal 6 febbraio, indipendentemente dalla cancellazione o meno del treno. Per ritardi superiori a 60 minuti, sono previsti gli indennizzi in vigore.

Sulla rete autostradale, forti nevicate condizionano la circolazione sulla A1 Milano-Napoli in particolare tra Parma e Barberino. Precipitazioni più deboli, invece, su tutta la A9 Lainate Como Chiasso, sulla Diramazione Gallarate-Gattico, tra il bivio con la A8 e Castelletto Ticino. Per consentire in maniera più agevole l’intervento dei mezzi antineve, in diversi tratti della rete è vietato il transito ai veicoli pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate.Continua l’ondata di maltempo su gran parte dell’Italia e la Protezione civile ha messo un nuovo avviso di avverse condizioni meteo. L’indicazione riguarda in particolare l’Abruzzo e prevede il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, e quota neve in diminuzione fino ai 400-500 metri. Previste anche forti raffiche di vento. Valutata per oggi e domani criticità ‘rossa’ (il livello più alto) in Emilia-Romagna: per rischio idraulico diffuso sulla pianura di Bologna e Ferrara, e per rischio idrogeologico localizzato sulla pianura di Forlì e Ravenna e sui bacini montani dei fiumi romagnoli. Per domani, la criticità sarà ‘arancione’ (secondo livello) – per rischio idraulico e idrogeologico – nelle Marche, in Abruzzo e nei bacini meridionali della Basilicata.

Pioggia e neve continueranno quindi a sferzare l’Italia anche nel week end, con una breve parentesi solo sabato al Nord, quando il maltempo allenterà un po’ la presa. Il ministro delle Infrastrutture, Maurizio Lupi, ha chiesto una relazione dettagliata alla Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali in merito alla chiusura di alcuni tratti autostradali a causa delle nevicate in corso. Correttezza dell’emanazione dei codici ‘rosso’ e ‘nero’ (blocco totale della circolazione), conformità dell’uso dei mezzi per il piano neve, correttezza della comunicazione ai viaggiatori: sono questi alcuni dei punti che si sta procedendo a verificare. E’ quanto si legge in una nota del Ministero, che precisa che nell’incontro con la società Autostrade sono state esaminate le attività messe in campo.

Condividi: