Calcio: Tavecchio, gli arbitri sono in buona fede

(ANSA) – ROMA, 11 FEB – “Gli arbitri sono oggetto di critiche, ma fare l’arbitro è il mestiere più brutto e difficile del mondo”. Lo dice il n.1 della Figc Carlo Tavecchio, anticipando che “quella del sorteggio è una questione che sarà portata nelle sedi opportune”. “Io – continua a Radio Sportiva – sono dell’avviso che gli arbitri siano sempre in buona fede, poi gli errori ci possono stare. Ma la Figc non può non difendere l’Aia che è baluardo, spero, di onestà. Il resto rientra nella sfera degli interessi dei club”.

Condividi: