Accompagnamento coatto per Tarantini

(ANSA) – LECCE, 12 FEB – Il Tribunale di Lecce ha disposto l’accompagnamento coatto per Gianpaolo Tarantini perché non si è presentato stamani per deporre nell’ambito del processo a carico dell’ex procuratore di Bari Antonio Laudati accusato di favoreggiamento personale e abuso d’ufficio nell’inchiesta barese sulle escort portate nelle residenze di Silvio Berlusconi. Critico il difensore del magistrato, Andrea Castaldi: è un processo troppo lento e ciò non è nell’interesse né dell’imputato né della collettività.

Condividi: