Libia: Gentiloni, chiusura ambasciata resa necessaria

(ANSA) – ROMA, 15 FEB – “Il peggioramento della situazione in Libia richiede ora un impegno straordinario e una maggiore assunzione di responsabilità, secondo linee che il governo discuterà in Parlamento a partire dal prossimo giovedì 19 febbraio”. Lo detto il ministro degli esteri Paolo Gentiloni aggiungendo che “la chiusura temporanea della nostra ambasciata è avvenuta in modo tempestivo e ordinato e si è resa necessaria a causa del deteriorarsi della situazione in Libia”

Condividi: