Montella, servirà una Fiorentina coraggiosa contro il Tottenham

montella

FIRENZE.- Dopo la rincorsa in campionato la Fiorentina cerca la ‘consacrazione’ del nuovo ciclo positivo aperto da Montella con i sedicesimi di Europa League domani sera a Londra contro il Tottenham. “Che sfida sarà? Mi aspetto una partita difficile, contro un avversario di primo livello. Sarà una gara pericolosa. Dovremo essere pronti mentalmente e concentrati. Serviranno giocatori di esperienza”, ha detto oggi Montella che sente anche addosso l’attesa dei tifosi viola che in centinaia hanno seguito la squadra Oltremanica e per i quali i cancelli inglesi sono aperti per la seduta di rifinitura. In 1.800 saranno sugli spalti, ma un migliaio quelli che tiferanno nei pub. Per prima cosa Montella dovrà scegliere lo schema giusto e sciogliere anche il rebus tra i pali, con Tatarusanu non in piena forma: “Ha qualche problemino. Ma abbiamo cinque portieri e quindi siamo coperti. Neto – ha spiegato – è un professionista e si sta allenando con serietà. Rispetto ad un mese fa sarei molto più tranquillo nel mandarlo in campo”. Ma l’ipotesi che domani scenda in campo ‘Tata’ non è affatto esclusa. Quanto alla pericolosità degli avversari, se “il Tottenham sa giocare alla spagnola e anche all’inglese, noi dovremo giocare da Fiorentina: con un pizzico di coraggio”. Definitivamente superata la fase-Cuadrado (“Abbiamo perso un giocatore forte. Siamo contenti per lui, significa che abbiamo lavorato bene come gruppo”), Montella sa che gli occhi sono adesso su Mario Gomez e su Salah, le due punte sulle quali dovrebbe basarsi domani l’attacco viola. Le attese, anche dopo le prestazioni col Sassuolo, sono per l’egiziano: “Salah è un calciatore di alto livello. E’ un giocatore di livello internazionale. Era un’operazione da fare per la società, ne eravamo convinti prima e forse adesso lo siamo anche un po’ di più”. E ne è convinto anche il capitano Manuel Pasqual: “Con Cuadrado abbiamo perso un grandissimo giocatore, ma ne abbiamo trovato un altro altrettanto forte con l’arrivo di Salah”. Il clima della vigilia è simile a quello, ricorda Pasqual, “di anni fa con la storica partita col Liverpool. Ci aspetta una partita importante. Non sarà semplice, sarà una battaglia. Siamo venuti a Londra per giocarcela ed andare avanti”. In casa Tottenham la partita non viene sottovalutata dall’allenatore Mauricio Pochettino: “La Fiorentina – dice – è una squadra ben organizzata, soprattutto in difesa. E non possiamo permetterci di perdere in casa”, aggiunge il tecnico che sta guidando la formazione inglese anche nella corsa Champion. Può contare su un fuoriclasse come Harry Kane. “E’ uno dei loro migliori giocatori – ammette Pasqual – e faremo il possibile per fermarlo”.

Condividi: