Poker a Trebisonda, il Napoli verso la qualificazione

Trabzonspor vs SSC Napoli
TREBISONDA (TURCHIA). – Un allenamento o poco più. Il Napoli sbanca a Trebisonda, dà una lezione severa al Trabzonspor ed ipoteca la qualificazione agli ottavi di finali di Europa League. La gara di ritorno, dopo il 4-0 in Turchia, si preannuncia come una formalità. A Trebisonda, in condizioni ambientali difficili, i partenopei mostrano una prova di forza notevole che chiude le polemiche e sgombra il campo dai timori che avevano inquinato l’ambiente dopo la sconfitta in campionato con il Palermo. Gli azzurri mantengono costantemente il possesso della palla ed i turchi rimangono sorpresi e schiacciati sotto il peso della straripante superiorità tecnico-tattica degli avversari. La tanto temuta aggressività del Trabzonspor non si vede mai. La partenza degli azzurri è bruciante. Dopo 26 minuti di gioco la squadra di Benitez è in vantaggio per 3-0 e nel corso del primo tempo Ankan rischia di capitolare in diverse altre circostanze. Il Napoli fa girare costantemente la palla a due tocchi ed i turchi non riescono mai ad avvicinarsi alla porta di Andujar. Nel secondo tempo i padroni di casa sono un po’ più aggressivi e decisi, ma il risultato non cambia. In questa fase della gara gli azzurri assumono un atteggiamento più prudente e fanno partire appena è possibile i loro attaccanti con azioni veloci e ficcanti. Durante tutta la partita risulta evidente la grande sintonia e l’affiatamento raggiunto tra Higuain e Gabbiadini. I duetti tra i due mettono spesso e volentieri in crisi centrocampo e difesa del Trabzonspor. Il Napoli potrebbe arrotondare ancor di più il risultato nel finale di gara. Mertens, però, sbaglia un calcio di rigore e subito dopo spreca un’altra occasione, a tu per tu con il portiere. Per il 4-0 ci pensa Zapata a pochi secondi dalla fine per un trionfale poker degli azzurri.