Papa: far lavorare ‘in nero’ è peccato gravissimo

(ANSA) – ROMA, 20 FEB – “Non puoi fare offerte alla Chiesa sulle spalle dell’ingiustizia che fai con i tuoi dipendenti. E’ un peccato gravissimo: è usare Dio per coprire l’ingiustizia”. Così il Papa. “Se uno va a messa la domenica e fa la comunione, gli si può chiedere: ‘Com’è il rapporto con i tuoi dipendenti? Li paghi in nero? Paghi il salario giusto? Versi i contributi per la pensione?”.

Condividi: