Prosegue protesta indotto Ilva

(ANSA) – TARANTO, 21 FEB – Autotrasportatori ancora in presidio davanti allo stabilimento (limitati gli approvvigionamenti di materie prime) per protesta contro l’approvazione del decreto al Senato che non tutela i crediti pregressi. Lanciato un nuovo ultimatum chiedendo un incontro ai tre commissari straordinari dell’Ilva entro mercoledì prossimo per ottenere risposte certe. Se non saranno soddisfatti hanno annunciato il blocco totale rifornimenti e una marcia a Roma dei tir da Taranto, Novi Ligure e Marghera.

Condividi: