Tav: ecco perché assalto al cantiere non fu terrorismo

(ANSA) – TORINO, 23 FEB – I No Tav assolti dalla Corte d’Assise di Torino dall’accusa di terrorismo per l’assalto a colpi di molotov al cantiere della Torino-Lione, nel maggio 2013, non intendevano “attentare alla vita o all’incolumità delle persone presenti nel cantiere”. Lo si legge nelle motivazioni della sentenza. “In Val Susa non si vive una situazione di allarme da parte della popolazione”, si legge, e “nessuna delle manifestazioni violente compiute ha inciso sugli organismi statali interessati all’opera”.(ANSA).

Condividi: