Usa, carcere a vita all’assassino dell’American sniper

(ANSA) – NEW YORK, 25 FEB – La giuria del processo all’ex marine Eddie Ray Routh ha giudicato l’imputato colpevole dell’uccisione di Chris Kyle, il cecchino americano reso famoso dal film ‘American sniper’ di Clint Eastwood, e del suo amico Chad Littlefield. Routh e’ stato condannato al carcere a vita.

Condividi: