Fisco: Salvini, accordo con Svizzera enorme fregatura

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – “L’accordo con la Svizzera è un’enorme fregatura per i circa 70.000 lavoratori frontalieri che non avranno più a che fare con lo Stato svizzero ma con lo Stato italiano e l’INPS, e quindi devono iniziare ad accendere i ceri alla Madonna, e per i comuni di confine che per avere i cosiddetti ristorni, cioè i soldi derivanti dalla tassazione, non si riferiranno più alla Svizzera, ma allo Stato Italiano”. Così il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, intervenuto ai microfoni di RTL 102.5.

Condividi: