Bancarotta da 1,5 milioni, pm vuole condanna Gai Mattiolo

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – La Procura di Roma ha chiesto la condanna a 4 anni e 4 mesi di carcere per lo stilista Gai Mattiolo, coinvolto con 7 collaboratori in un’inchiesta su una presunta bancarotta da un milione e mezzo di euro di alcune sue società. Il pm Luca Tescaroli ha chiesto 4 anni e 8 mesi per Giancarlo Tabegna, legale di Mattiolo, due anni e sei mesi per l’amministratore della Gai Mattiolo Holding Sa Franco Schiunnacche e un anno e due mesi per i consiglieri Christian Goeccking ed Alain Jodry.

Condividi: