Crisi: Galantino, serve reddito minimo, la politica è debole

(ANSA) – ROMA, 24 FEB – “La disoccupazione o la non occupazione è il primo problema che in Italia i cittadini sentono in famiglia” e per questo occorre “rilanciare modelli economici che, oltre a garantire i beni comuni consentano un reddito minimo”. Lo ha detto il segretario generale Cei, monsignor Nunzio Galantino, sottolineando che in Italia “la paura è figlia di una politica debole che crea instabilità”. Quanto all’Europa, se non rimette al centro l’uomo, “rischia di diventare un peso”.

Condividi: