Riconsegnati dagli Usa all’Italia oggetti d’arte trafugati nel passato

Pubblicato il 25 febbraio 2015 da redazione

reperti

NEW YORK. – Una 24 ore di restituzioni di oggetti di forte interesse storico artistico “volati” illegalmente dall’Italia negli Stati Uniti. Ventitré tra quadri, manoscritti, statuette, perfino un sarcofago e frammenti di affreschi dagli scavi di Pompei sono stati riconsegnati aLle autorità italiane a New York e a Washington grazie alla collaborazione tra ministero della Homeland Security, Fbi e Carabinieri. I pezzi includono un Ercole etrusco “sparito” 51 anni fa dal Museo Oliveriano di Pesaro e un dipinto di Giovan Battista Tiepolo rubato negli anni Ottanta da un’abitazione privata di Torino: entrambi al centro di una cerimonia di consegna da parte degli agenti federali ai Carabinieri italiani. Oggi invece a Washington sono passati di mano il sarcofago che raffigura Arianna addormentata, affreschi del I secolo d.C. provenienti da Pompei, terracotte etrusche, ceramiche greche del quinto secolo a.C., un Marte di bronzo romano del II secolo a.C. e manoscritti rinascimentali. Ventuno opere erano state sequestrate nei mesi scorsi dagli uffici dell’Homeland Security Investigations a San Diego, San Francisco, Washington, Boston, Filadelfia, New York e Miami. Il successo dell’operazione è stato reso possibile dall’ormai consolidata collaborazione tra autorità Usa e il Comando Carabinieri – Tutela Patrimonio Culturale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. “Queste restituzioni testimoniano l’efficacia della collaborazione in campo giudiziario tra Stati Uniti e Italia, e la grande attenzione riservata da entrambi i Paesi alla tutela del patrimonio culturale”, ha commentato l’Ambasciatore d’Italia a Washington, Claudio Bisogniero, lodando la “professionalità e capacità operative riconosciute a livello mondiale” dei Carabinieri. Il Tiepolo, “La Santa Trinità che appare a San Clemente”, era stato rubato a Torino nel 1982, ed è tornato alla luce quando è stato messo all’asta a New York lo scorso anno. L’Ercole, del VI o V secolo avanti Cristo, venne sottratto al Museo Archeologico Oliveriano di Pesaro nel 1964: le autorità italiane lo hanno rintracciato quando nel 2012 e’ tornato sul mercato. “Per decenni due significativi oggetti d’arte italiani erano spariti dalla circolazione. Invisibili fino a oggi. Siamo orgogliosi di poterli restituire agli italiani”, ha detto Diego Rodriguez, il rappresentante dell’Fbi presente alla cerimonia newyorchese. Le autorità italiane continueranno a indagare sulla scomparsa dei pezzi comprese le circostanze dell’importazione illegale negli Stati Uniti.

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora