Aggredisce la ex: legale, è già libero

(ANSA) – MONZA, 26 feb – “E’ assurdo che un uomo resosi responsabile di un’aggressione come questa non sia in carcere, sono riuscita per il rotto della cuffia a far si che il giudice vincolasse la scarcerazione al divieto di avvicinamento alle vittime”. Lo afferma Monica Gnesi, legale di una 40enne aggredita, picchiata e sfregiata il 4 gennaio scorso dall’ex marito che da dieci giorni è tornato libero dopo aver patteggiato una condanna a due anni e sei mesi.

Condividi: