Confiscato “tesoro” da 18 milioni di euro dalla Gdf

(ANSA) – ROMA, 26 FEB – Era specializzato in truffe immobiliari e aveva accumulato un patrimonio di 18 milioni di euro ora confiscato: allo Stato son passati così 23 immobili tra Roma e provincia, due società, conti bancari e postali e azioni prima nella disponibilità di Lorenzo Pintore. L’uomo sin dal 1968 risulta gravato da condanne per ricettazione, furto, detenzione illegale di armi e rissa e destinatario di ordinanze cautelari tra cui associazione di tipo mafioso (1993) e associazione per traffico di stupefacenti.

Condividi: