Europa League: ecco gli accoppiamenti delle squadre italiane

Draw of the round of 16 of the UEFA Europa League
ROMA. – Questi gli incroci e i precedenti delle squadre italiane negli ottavi di Europa League.

FIORENTINA-ROMA: Nelle classiche coppe europee Fiorentina e Roma sono al loro primo incrocio. Esiste, tuttavia, un precedente nella Coppa delle Alpi 1968 e vinta 1-0 dai giallorossi con rete decisiva del compianto Taccola. La Fiorentina è al terzo incrocio nelle coppe europee contro una connazionale: i due precedenti sono stati entrambi contro la Juventus ed i viola sono stati sempre eliminati: nel 1989/90 persero la finale di coppa Uefa (1-3 a Torino all’andata e 0-0 al ritorno sul neutro di Avellino), lo scorso anno – ottavi di finale di Europa League – fu 1-1 all’andata a Torino e 0-1 a Firenze, nel ritorno. La Fiorentina ha disputato finora 8 match nell’Europa League 2014/15, con score di 5 successi, 2 pareggi ed 1 sola sconfitta. Seconda sfida tutta italiana nelle classiche coppe per la Roma: il precedente risale alla finale di coppa Uefa 1990/91 in cui i giallorossi persero il titolo dall’Inter: 0-2 all’andata a Milano e 1-0 giallorosso nel ritorno all’Olimpico. Nelle coppe 2014/15, partita dalla Champions e ripescata in Europa League, la Roma ha giocato 8 partite: in bilancio 2 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

NAPOLI-DINAMO MOSCA: primo incrocio nelle coppe europee tra Napoli e Dinamo Mosca. La formazione russa conta 2 precedenti con club italiani: nella coppa Coppe 1992/93 ebbe la meglio sul Torino (2-1 in Piemonte all’andata, 0-0 nel ritorno a Mosca), nella coppa Uefa 1996/97 fu eliminata dalla Roma (0-3 all’Olimpico e 1-3 a Mosca). La Dinamo Mosca, nelle coppe 2014/15, è partita dal terzo preliminare di Europa League, in cui ha eliminato gli israeliani dell’Hapoel Hironi Kyriat; al play-off ha avuto la meglio sull’Omonia Nicosia. Nel girone ha chiuso le 6 gare con bilancio di altrettante vittorie, doppio 1-0 sul Psv Eindhoven, doppio 2-1 sul Panathinaikos, 1-0 in casa e 2-1 fuori sull’Estoril; infine, ai sedicesimi di finale, i russi hanno estromesso l’Anderlecht: 0-0 in Belgio all’andata, 3-1 nel ritorno a Mosca. La formazione russa è dunque imbattuta, con bilancio di 9 vittorie e 3 pareggi in 12 incontri disputati.

WOLFSBURG-INTER: Wolfsburg ed Inter si incrociano per la prima volta nelle coppe europee. Terza volta contro team italiani per la formazione tedesca: i 2 precedenti risalgono alla coppa Intertoto 2003/04 contro il Perugia (umbri promossi, 1-0 all’andata al “Curi” e 2-0 nel ritorno in Germania) ed alla coppa Uefa 2008/09 (fase a gironi, 2-2 a San Siro contro il Milan, gara di sola andata). Nelle coppe 2014/15 il Wolfsburg ha iniziato il proprio cammino dalla fase a gironi di Europa League, nelle cui 6 gare ha totalizzato un bilancio di 3 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte (1-4 fuori casa e 0-2 in Germania contro l’Everton). Nei sedicesimi di finale i tedeschi hanno avuto la meglio sullo Sporting Lisbona: 2-0 l’andata in Germania, 0-0 in Portogallo al ritorno.

ZENIT-TORINO: primo incrocio ufficiale tra Zenit e Torino. Lo Zenit conta 8 precedenti contro team italiani: in bilancio 4 successi italiani, 2 pareggi e 2 successi russi; le avversarie sono state Bologna (coppa Uefa 1999/00), Juventus (Champions 2008/09), Udinese (coppa Uefa 2008/09) e Milan (Champions 2012/13). I russi, nelle coppe 2014/15, hanno iniziato dal terzo preliminare di Champions League, eliminando l’Ael Limassol (3-0 al ritorno in casa, dopo ko per 0-1 all’andata a Cipro). Nel play-off Champions hanno eliminato lo Standard Liegi: doppia vittoria, 1-0 all’andata in Belgio e 3-0 nel ritorno in Russia. Nel girone di Champions sono finiti terzi con bilancio di 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte. Ripescati in Europa League, ai sedicesimi di finale hanno eliminato il Psv Eindhoven, con doppia vittoria: 1-0 all’andata in Olanda e 3-0 in casa, al ritorno. Nelle 12 gare disputate in stagione, bilancio di 7 vittorie per lo Zenit, 1 pareggio e 4 sconfitte. (ha collaborato Football Data).

Condividi: