Frode su vagoni ferroviari Fse, sequestrati beni 11 mln

(ANSA) – BARI, 4 MAR – Beni per oltre 11 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Gdf, su disposizione della procura della Corte dei Conti della Puglia, nei confronti di Luigi Fiorillo e Nicola Alfonso, rispettivamente amministratore unico ed ex dirigente delle Ferrovie del Sud-Est. L’indagine riguarda l’acquisto di 25 vagoni ristrutturati ad un prezzo doppio rispetto a quello di mercato con una presunta frode di oltre 11 milioni. Sulla vicenda indaga per truffa anche la procura presso il Tribunale di Bari.

Condividi: