L’India vieta il documentario sullo stupro di Nyrbhaya

Pubblicato il 04 marzo 2015 da redazione

Protest rally over the sexual harassment of schoolgirl in Bangalore

NEW DELHI. – Con una decisione che ha suscitato vivaci polemiche fra i difensori della liberta’ di espressione l’India ha proibito la diffusione di un documentario-inchiesta di una regista britannica contenente la scioccante intervista ad uno dei membri della banda che il 16 dicembre 2012 violento’ a morte su un autobus a New Delhi ‘Nirbhaya’, una studentessa di 23 anni. La decisione di impedirne la trasmissione sotto qualsiasi forma, compreso Internet, in tutto il territorio indiano, e’ stata annunciata dal ministro dell’Interno Rajnath Singh. Ed e’ basata su una ordinanza giudiziaria in cui si sostiene che “siamo di fronte ad una plateale offesa alla dignita’ delle donne” e ad “un pericoloso incitamento alla violenza”. Il documentario, di oltre un’ora, e’ intitolato “India’s Daughter’ (Figlia dell’India) ed e’ stato realizzato dalla regista Leslee Udwin, anche lei sopravvissuta ad uno stupro, che lo ha venduto alla Bbc. L’emittente britannica, che lo doveva proporre l’8 marzo, Giornata della Donna, ha fatto sapere in serata che lo avrebbe trasmesso immediatamente. Costato due anni di lavoro, il filmato ha al centro una conversazione nel carcere di Tihar con Mukesh Singh, condannato a morte al termine di un processo per direttissima. Brani di essa sono stati anticipati per un lancio in India da parte della emittente Ndtv, che ora vi ha rinunciato, scatenando un putiferio politico che ha investito in pieno governo e Parlamento. Senza minimamente scomporsi, Mukesh ha ribadito che “una ragazza per bene non va in giro alle 9 di sera” e che “se c’e’ stupro, la donna e’ sempre piu’ colpevole dell’uomo”. E poi che “quando la violentavamo, non avrebbe dovuto reagire ma stare calma e lasciar fare. Dopo sarebbe stata lasciata viva da qualche parte”. In una dichiarazione alle due Camere del Parlamento in subbuglio, il ministro Singh ha sottolineato che “il governo condanna nel modo piu’ vigoroso possibile” l’incidente di cui e’ stata vittima Nirbhaya, e “non permettera’ tentativi di individui, gruppi o organizzazioni di trarre da esso beneficio commerciale”. Successivamente, ha convocato un vertice a cui hanno partecipato alti responsabili di polizia, Prefettura e Direzione carceraria per chiarire le responsabilita’ di quanto accaduto al momento della autorizzazione dell’intervista nel maggio 2013. Rispondendo alle proteste di chi sosteneva che siamo di fronte ad “una congiura per denigrare l’India nel mondo”, la regista Udwin ha chiesto “di visionare il film prima di esprimere giudizi”. E soprattutto ha rivolto un appello al premier Narendra Modi affinche’ non si proibisca il film e “non si cerchi di chiudere gli occhi davanti ai problemi esistenti”. Da parte sua K.T.S. Tulsi, prestigioso avvocato e difensore dei fucilieri italiani Latorre e Girone, ha detto di non trovare nulla di scorretto nell’intervista al violentatore di ‘Nirbhaya’. “E’ importante – ha sostenuto – entrare a fondo nella mente degli autori dei crimini per poter fare leggi migliori. Penso che di queste interviste ve ne dovrebbero essere di piu'”.  (di Maurizio Salvi/ANSA)

Ultima ora

18:52Serie A: il Napoli vince a Verona e torna secondo

(ANSA) - ROMA, 19 FEB - Il Napoli vince 3-1 a Verona, sul campo del Chievo, e torna momentaneamente al secondo posto della classifica, aspettando Roma-Torino che inizia alle 18. "Effetto Zeman" a Pescara, con gli abruzzesi che - alla prima panchina del tecnico boemo - travolgono 5-0 il Genoa e conquistano la prima vittoria stagionale sul campo. Terza vittoria esterna consecutiva del Sassuolo, che passa 1-2 a Udine, rovinando la festa per il ritorno di Zico, applauditissimo dai tifosi friulani. Termina 1-1 Sampdoria-Cagliari, con i sardi arrabbiatissimi per un gol annullato a Ibarbo a partita quasi finita. Milan-Fiorentina alle 20:45 chiuderà la 25/a giornata della serie A.

18:38Gaza: 3 palestinesi condannati a morte per collaborazionismo

(ANSAmed) - GAZA, 19 FEB - Un tribunale militare di Gaza ha condannato a morte tre abitanti della Striscia accusati di collaborazionismo con Israele. Lo ha reso noto il ministero degli interni di Gaza senza precisare ulteriori dettagli. Le condanne a morte emesse di volta in volta dalle corti militari di Gaza sono già state oggetto di aspre condanne da parte di Ong locali di difesa dei diritti civili, nonchè da parte dell'Unione Europea. Quelle condanne sono inoltre motivo di frizione fra l'Autorità nazionale palestinese (secondo cui la ratifica delle pene capitali resta prerogativa esclusiva di Abu Mazen) e le autorità di Hamas a Gaza che in questa materia ritengono di poter agire autonomamente. (ANSAmed).

18:27Israele: ai confini del Paese ora ci pensano le soldatesse

(ANSAmed) - TEL AVIV, 19 FEB - Israele torna a scommettere sulle sue soldatesse. Negli ultimi anni Tsahal (acronimo delle forze armate) ha aperto loro una gamma di nuovi incarichi, che in passato erano riservati solo ai maschi. Adesso Tsahal va ancora oltre e decide di affidare la difesa di confini impegnativi - Egitto e Giordania - a battaglioni misti, con combattenti femmine (in prevalenza) e maschi. "Le soldatesse combattenti sono tutte volontarie", ha fatto notare Mordechai Kahana, comandante dell'apparato di difesa dei confini di Israele. Oggi - che i battaglioni misti sono divenuti 3 - le combattenti sono 800. E nell'ultimo arruolamento si è registrato un ulteriore aumento delle volontarie. Entro la fine dell'anno raggiungeranno così la cifra record di 1100 e sarà allora possibile dislocare sul terreno un quarto battaglione misto.

18:19Pd: Rossi, è stato alzato muro, strada è un’altra

(ANSA) - FIRENZE, 19 FEB - "È stato alzato un muro, sia nel metodo che nella forma. Per noi la strada è un'altra. Sono maturi i tempi per formare una nuova area. Ci sono stati milioni di cittadini che hanno abbandonato questo Pd". Così Enrico Rossi sul dibattito all'assemblea nazionale Pd. "Abbiamo posto lo stesso problema che milioni di cittadini pongono e che avvertono il PD come un partito non più di sinistra. Abbiamo provato ad avanzare alcune idee,invece è stato alzato un muro e non abbiamo avuto nessuna risposta di merito ne' di metodo".

18:18Pd: Guerini, da minoranza scelta già compiuta, peccato

(ANSA) - ROMA, 19 FEB - "L'assemblea ha deciso l'avvio del congresso, il più alto momento di democrazia interna, andarsene per una data è sbagliato. Avremmo voluto ascoltare la minoranza, in assemblea non ne abbiamo sentiti molti. E' una scelta già compiuta che assumo con rammarico". Così il vicesegretario Pd Lorenzo Guerini alla luce delle affermazioni dei bersaniani.

18:15Roma: squadra in visita da Florenzi prima del Torino

(ANSA) - ROMA, 19 FEB - La Roma si stringe attorno ad Alessandro Florenzi. La squadra giallorossa, prima della gara di campionato col Torino, si è recata al gran completo a Villa Stuart per far visita all'esterno operato due giorni fa al ginocchio sinistro per la seconda rottura del legamento crociato a distanza di quattro mesi dal primo infortunio. "Sono un uomo e un calciatore fortunato: ho scoperto di avere tante persone che mi vogliono bene. Grazie, grazie, grazie a tutti" ha scritto su Instagram Florenzi allegando al messaggio la foto con la squadra e il tecnico Spalletti attorno al letto della propria stanza. La Roma, per testimoniare la vicinanza al ragazzo di Vitinia, giocherà inoltre la sfida coi granata indossando una maglietta speciale con il n.24 di Florenzi cucito sulla manica.

18:03Calcio: tifosi Genoa lasciano stadio Pescara

(ANSA) - PESCARA, 19 FEB - Protesta forte dei tifosi del Genoa allo Stadio Adriatico che al 40' del primo tempo, per protesta contro la squadra, sotto per 3-0 con gli abruzzesi, hanno ammainato striscioni e bandiere, lasciando il settore loro riservato nel gabbiotto di curva sud. Una protesta simile c'era stata domenica scorsa a Torino, da parte dei tifosi del Pescara che avevano lasciato gli spalti dello Stadio Olimpico all'inizio del secondo tempo, con i biancazzurri sotto con i granata.

Archivio Ultima ora