Obama, discriminazione polizia Ferguson caso non isolato

(ANSA) – NEW YORK, 6 MAR – Il tipo di discriminazione razziale osservato nella polizia Ferguson non è un fenomeno isolato. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, in un’intervista intervenendo dopo il rapporto del Dipartimento di Giustizia sul caso Michael Brown, il ragazzo afroamericano di 18 anni ucciso da un poliziotto nell’agosto dello scorso anno.

Condividi: