Uccisa dal marito, era impegnata per i minori

(ANSA) – CITTA’ DI CASTELLO (PERUGIA), 7 MAR – Era una donna che voleva impegnarsi nel recupero di minori in difficoltà, Laura Arcaleni, quarantenne di Città di Castello uccisa dal marito, Yuri Nardi, 41 anni, agente del locale commissariato che si è poi suicidato. Una tragedia avvenuta nel garage della loro abitazione a Uppiano. Dove Nardi ha sparato con il suo fucile a pompa. I motivi di quanto successo sono ancora al vaglio degli investigatori ma sembra che il matrimonio tra i due fosse in crisi.

Condividi: