Mo: Gaza, porto chiuso dopo uccisione pescatore palestinese

(ANSA) – GAZA, 8 MAR – L’Unione dei pescatori palestinesi ha bloccato oggi il porto di Gaza in protesta dopo la uccisione di un loro compagno, Tawfiq Abu Riayala, colpito ieri dal fuoco di una vedetta israeliana. Secondo fonti locali Israele ha ridotto unilateralmente l’area di pesca per i battelli di Gaza da sei a quattro miglia marine. E’ possibile, affermano le fonti, che il suo battello non fosse ancora al corrente del nuovo provvedimento. Domani intanto riaprira’ il valico terrestre di Rafah, con il Sinai egiziano.

Condividi: